SPID, Sistema pubblico di identità digitale: cos'è e a cosa serve

Ecco come ottenere SPID riservato ai cittadini maggiorenni. L'identità per i servizi online della Pubblica Amministrazione

Spid

Un codice molto utile, che permette di accedere a molti serivi. Stiamo parlando del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) inidispensabile per connettersi con i servizi online della Pubblica Amministrazione con un'unica coppia utente – password. Per richiedere e ottenere le credenziali SPID, devi essere maggiorenne. Ecco di cosa hai bisogno per ottenere la SPID.

Se risiedi in Italia

  • un indirizzo e-mail
  • il numero di telefono del cellulare che usi normalmente
  • un documento di identità valido (uno tra: carta di identità, passaporto, patente, permesso di soggiorno)
  • la tua tessera sanitaria con il codice fiscale

Se risiedi all'estero

  • un indirizzo e-mail
  • il numero di telefono del cellulare che usi normalmente
  • un documento di identità italiano valido (uno tra: carta di identità, passaporto, patente)
  • il tuo codice fiscale

Cosa fare per ottenere SPID

Per ottenere lo SPID è necessario prima di tutto identificarsi selezionato uno degli otto “Identity Provider” accreditati dallo Stato: nella pratica sono dei “fornitori di identità digitale”, che offrono diverse modalità per richiedere e ottenere SPID. L'elenco completo è disponibile sulla pagina dedicata del sito web dell'Agid, l'Agenzia ministeriale per l'Italia Digitale.

La registrazione consiste poi in tre step: l'inserimento dei dati anagrafici, la creazione delle proprie credenziali SPID, il riconoscimento (che può essere di varie tipologie). I tempi di rilascio dell'identità digiale dipendono dai singoli Identity Provider.

Scegliere l'Identity Provider

Gli Identity Provider forniscono diverse modalità di registrazione gratuitamente o a pagamento e i rispettivi SPID hanno diversi livelli di sicurezza. Questi sono i parametri da considerare nella scelta dell'Identity Provider più adeguato:

  • Scegli la modalità di riconoscimento che ti risulta più comoda (di persona, tramite Carta d’Identità Elettronica (CIE)*, Carta Nazionale dei Servizi (CNS), Firma Digitale o tramite webcam);
  • Scegli sulla base del livello di sicurezza di SPID che ti serve;
  • Se sei già cliente di uno degli Identity Provider, potresti avere un flusso di registrazione semplificato;
  • Se sei un cittadino italiano residente all’estero, fai attenzione a chi offre il servizio per l’estero.

0ltre alle informazioni utili sulla richiesta dello SPID, a questo link, è possibile consultare la tabella degli Identity Provider accreditati, con specifiche quali i livelli di sicurezza, il riconoscimento (via persona, webcam, etc) e la possibilità di ricevere il codice OTP anche via Sms.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Como e la Lombardia da domenica volano in zona arancione, riaprono tutti negozi

Torna su
QuiComo è in caricamento