Separazione o divorzio, come e dove richiederli a Como

I documenti necessari e tutti i passi da seguire

Divorzio

Quando si decide di separarsi o di divorziare dal proprio coniuge occorre prestare attenzione alla documentazione necessaria e ai passi giusti da compiere. Scopriamo in questa guida come procedere con la separazione e il divorzio.

La domanda di divorzio

La domanda di divorzio puo' essere presentata in Tribunale di Como (Via Spallino). esclusivamente dopo che siano trascorsi tre anni dalla prima udienza di separazione. Le copie delle sentenze di divorzio e separazione vanno richieste presso l'Ufficio Sentenze (piano terzo - stanza 310).

Le separazioni consensuali possono essere effettuate dalle parti stesse senza l’assistenza di un legale. Le separazioni giudiziali ed i divorzi congiunti e contenziosi, invece, necessitano dell’assistenza di un legale.

I documenti

Le copie delle sentenze di divorzio e separazione vanno richieste presso l'Ufficio Sentenze del Tribunale di Como (piano terzo - stanza 310).

Le copie delle separazioni consensuali con relativa omologa vanno richieste, per l'anno in corso (e generalmente anche per quello immediatamente precedente fino all'archiviazione che avviene nella seconda meta' dell'anno), presso l'Ufficio copie della sezione del Tribunale di Como.

Le parti non abbienti (con un reddito annuo imponibile non superiore a 10.628 euro, che necessitino dell'assistenza di un legale, possono richiedere il beneficio del Patrocinio a spese dello Stato presso l'Ordine degli Avvocati presso cui chiedere ogni eventuale informazione).

L'eventuale richiesta di modifica delle condizioni di separazione e divorzio puo' essere presentata esclusivamente con l'ausilio del difensore.

Separazioni e divorzi davanti all'avvocato

Il Comune di Como specifica che la procedura di separazione o di divorzio davanti all'avvocato è possibile sia in assenza che in presenza di figli minori, di figli maggiorenni portatori di handicap grave e di figli maggiorenni non autosufficienti: nel primo caso l’accordo concluso è valutato esclusivamente dal Procuratore delle Repubblica, che esprime un nullaosta; nel secondo caso (figli minori o non autosufficienti), al vaglio del PM si può aggiungere anche un passaggio dinanzi al Presidente del Tribunale.

L’accordo raggiunto a seguito di negoziazione assistita da avvocati è equiparato ai provvedimenti giudiziali che definiscono i procedimenti di separazione personale, di cessazione degli effetti civili o di scioglimento del matrimonio, di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio.

L’avvocato, una volta formalizzato l’accordo delle parti, dovrà trasmetterlo tassativamente entro 10 giorni al comune corredato da:

  • Iscrizione dell’atto di matrimonio 
  • Trascrizione dell’atto di matrimonio celebrato con il rito concordatario o di altri riti religiosi 
  • Trascrizione del matrimonio celebrato all'estero, da due cittadini italiani, o da  un cittadino italiano e un cittadino straniero

Per trasmettere l’accordo di separazione o divorzio rivolgersi all'ufficio competente: Ufficio Matrimoni, Via Vittorio Emanuele II, 97

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Como e la Lombardia da domenica volano in zona arancione, riaprono tutti negozi

Torna su
QuiComo è in caricamento