Venerdì, 14 Maggio 2021
Mostre

Una foresta di numeri e colori per Miniartextil

Inaugurazione sabato 7 ottobre all'ex Chiesa di San Francesco a Como

Forest of numbers di Emmanuelle Moureaux

Al via sabato 7 ottobre, con inaugurazione alle 19, Miniartextil,  XXVII edizione della rassegna internazionale dedicata alla Fiber Art contemporanea, in mostra fino al 26 novembre nella ex-chiesa di San Francesco a Como. 

Presentato oggi alla stampa, Paolo Re di Arte&Arte, l’associazione culturale che cura l'evento dal 1991, ha spiegato le ragioni del tema scelto quest'anno, ovvero Bordeline: "Innazitutto è una questione quanto mai di attualità, visto il momento storico che stiamo vivendo in tutta Europa, come ci ricordano le cronache tutti i giorni; poi perchè Como è una città di frontiera e infine perchè ci piace dare spazio ad artisti che provengono da ogni parte del mondo raccontandolo con le loro opere".

Nome di richiamo per questa edizione è l’artista di origine francese Emmanuelle Moureaux che ha trasformato con la sua  Forest of numbers, opera dal grande impatto visivo ed emotivo la navata dell’ex chiesa di San Francesco in puro colore. Tra gli altri artisti coinvolti con opere di grandi dimensioni e istallazioni citiamo la greca Alexandra Kehayoglou con il tappeto Refugio, il lettone Rolands Krutovs con il trittico Porecelain Coasts, il polacco Wlodzimierz Cygan con l'arazzo Nie Pelnia /not full, la serba Brankica Zilovic con Embrace again, l'olandese Jeroen Van Kesteren autore di un dirigibile dall'atmosfera steampunk, il croato Predrag Todorovic e il fotografo italiano Gin Angri.

Come di consuetudine, sono state selezionate attraverso un bando di concorso internazionale 54 opere di piccolo formato, i Minitessili, tra le 230 candidature spontanee giunte all’associazione Arte&Arte. Il lavoro di selezione, avvenuto il 25
maggio 2017, è stato svolto dalla giuria presieduta dal Professore Luciano Caramel, curatore della mostra, affiancato quest’anno da Andrea Taborelli, presidente del Gruppo filiera tessile di Unindustria Como, e Maria Ortega, artista e responsabile
per l’Europa dell’Associazione World Textile Art che commenta così: "Il tema proposto serve a enfatizzare le capacità degli artisti che vi si cimentano, offrendoci delle opere uniche ed eclettiche, dove i materiali più diversi si combinano con tecniche originali dando vita a linguaggi visivi ed espressivi che abbracciano culture trasversali". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una foresta di numeri e colori per Miniartextil

QuiComo è in caricamento