Economia Piazzale Camerlata

Benzinai comaschi costretti a chiudere: "Non ci consegnano il carburante"

Da giorni alcuni impianti Eni sono in crisi a causa delle mancate consegne

Benzinai Eni di Como e provincia sono a corto di carburante, tanto che alcuni impianti hanno dovuto addirittura chiudere. Infatti, da alcuni giorni si sta verificando un problema con le consegne dei carburanti. Di fatto la nuova ditta di trasporti alla quale si appoggia Eni dall'inizio dell'anno non riesce a soddisfare le richieste dei benzinai, non certo a causa di mancanza di carburante, quanto piuttosto probabilmente a causa dell'organizzazione e della disponibilità dei mezzi. 
Alcuni gestori, come quello di Piazzale Camerlata, hanno dovuto addirittura chiuedere visto che hanno le cisterne vuote. Altri sono letteralmente agli sgoccioli, e potrebbero dover chiudere nelle prossime ore. Daniela Maroni, presidente dei benzinai Figisc Confcommercio di Como conferma l'esistenza di tale problema nel Comasco: "E' un problema che si sta verificando da alcuni giorni. Con la ripresa dell'attività a pieno regime l'autotrasportatore a cui si appoggia Eni non sta riuscendo ad assicurare le consegne a tutti gli impianti che sono in attesa di carburante. Credo che il problema sarà risolto a breve perché Eni ne ha tutto l'interesse, perché i mancati guadagni dei benzinai sono anche mancati guadagni per la campagnia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benzinai comaschi costretti a chiudere: "Non ci consegnano il carburante"

QuiComo è in caricamento