rotate-mobile
Coronavirus

Covid, quarta dose over 60: oltre 40mila prenotazioni in poche ore in Lombardia

Tutte le informazioni per l'Hub di via Napoleona a Como

L'apertura delle prenotazioni in Lombardia per gli ultra 60enni e per i fragili di ogni età è avvenuta la sera del 12 luglio, verso mezzanotte. Alle 18.50 del 13 luglio, 41.162 persone tra i 60 e i 79 anni si erano prenotate in Lombardia, in meno di 24 ore.

Più di 7mila somministrazioni di quarta dose del vaccino anti covid nei centri abilitati in tutta la Lombardia: il dato, aggiornato alle 19.25 del 13 luglio, è in netta crescita rispetto alle giornate precedenti, ma con la particolarità che potevano presentarsi negli hub gli ultra 60enni nonché i soggetti fragili di ogni età. La platea infatti è stata allargata di recente con una decisione nazionale, dopo il via libera dell'agenzia europea del farmaco. Alla stessa ora, le terze dosi erano state poco più di 2mila e il totale delle somministrazioni era arrivato a quasi 9.500.

"La quarta dose protegge da decorsi gravi della malattia e riduce il rischio di ospedalizzazione. I cittadini lombardi ne sono consapevoli e stanno aderendo in buon numero alla campagna vaccinale. Il mio invito è: vaccinarsi, utilizzare le mascherine nei luoghi affollati, non abbandonare le piccole precauzioni a cui ormai ci siamo abituati", ha dichiarato Letizia Moratti, assessora al welfare e vice presidente della Regione.

La condizione per ricevere la quarta dose di vaccino è di aver fatto trascorrere almeno 120 giorni dalla terza dose oppure dall'ultima infezione di covid successiva alla terza dose. Per somministrare le quarte dosi, la Regione si sta attrezzando, ad esempio prolungando fino a dicembre i contratti del personale impiegato nei 32 centri in cui attualmente proseguono le somministrazioni. Ma non si esclude la possibilità di riaprirne anche altri.

Como, come prenotare 

Alle ore 17.30 di ieri 13 luglio all’Hub di via Napoleona sono stati vaccinati 132 cittadini autopresentati e 111 prenotati, a fronte di una giornata programmata con 200 appuntamenti. Per soddisfare la crescente domanda - legata anche all’ampliamento delle fasce per le quali è consentita la seconda dose di richiamo -  le agende sono già state ampliate fino ad una capacità massima di 450 appuntamenti e per tutto il mese di luglio l’Hub Vaccinale di via Napoleona sarà aperto dalle ore 14 alle ore 20, dal lunedì al sabato. 

Per consentire una gestione ottimale dell’attività vaccinale, entro tempi brevi l’Hub verrà, inoltre, trasferito dall’attuale Padiglione Negretti nell’edificio 53 (dove erano stati a suo tempo vaccinati gli insegnanti all’avvio della campagna vaccinale e poi i bambini, all’ingresso dell’uscita su via San Carpoforo, ndr). Le persone anziane e fragili potranno essere accompagnate in auto fino all’ingresso e verranno ricavati appositi parcheggi per la sosta. 

E’ in fase di valutazione, inoltre, l’attivazione di ulteriori punti vaccinali sul territorio, oltre a quello già aperto all’ospedale di Menaggio (sede per la quale è già stata ampliata l’offerta; nella giornata odierna a Menaggio sono state vaccinate 53 persone, di cui 15 autopresentati).

Per evitare code e disguidi, si rinnova, comunque, l’invito a prenotare il proprio appuntamento attraverso il consueto portale di Regione Lombardia https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/vaccinazionicovid oppure attraverso il call center dedicato (numero verde 800 894 545), Postamat e portalettere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, quarta dose over 60: oltre 40mila prenotazioni in poche ore in Lombardia

QuiComo è in caricamento