Martedì, 26 Ottobre 2021
Coronavirus

Covid a Como: sospeso un medico di base. 900 i sanitari non vaccinati nel territorio Insubria

La situazione nel periodo tra l'1 e il 22 settembre

Ogni settimana Ats Insubria informa la popolazione di Como e Varese (le aree di sua competenza) sull'andamento dell'epidemia covid. Oggi 23 settembre il dottor Paolo Bulgheroni, Direttore Dipartimento Igiene e Sanità Pubblica ha reso noto che un medico di base comasco è stato sospeso perchè non si è vaccinato. La sospensione di un medico di base, come spiega Catanoso, direttore di Ats Insubria, crea davvero molti disagi nell'organizzazione sanitaria considerando che ognuno di loro ha in carico dai 1500 ai 1700 pazienti. Senza contare che i cittadini perdono un vero e proprio punto di riferimento, una persona di fiducia.

Diversa la situazione, spiega la dottoressa Maria Cristina Della Rosa per gli altri dottori (non di base) che gestiscono una quantità minore di pazienti e con un tipo di interscambio diverso.

Presto, come confermato sia dalla dottoressa Della Rosa che da Catanoso, potrebbero esserci altri medici di base sospesi. In totale i sanitari non vaccinati tra Como e Varese sono 900.

La situazione covid nel Comasco: "Calano i contagi"

Tornando alla situazione dell'evoluzione epidemiologica nella zona Lariana, Catanoso ha spiegato che c'è stato un calo di contagi riferendosi all'ultima settimana presa in esame. La discesa non è rapida, ma costante e i dati lasciano ben sperare. 

"La zona Lariana- afferma Catanoso- va veramente bene. L'Rdt che aveva superato l'1 è tornato allo 0.5. Quasi dimezzato. Un particolare appunto viene fatto sul possibile contagio nonni-nipoti. Le fasce dei piu' giovani sono stabili e gli aumenti di casi riguardano le età avanzate. Speriamo non siano i contagi tra nonni e nipoti a fornire questo quadro epidemiologico"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid a Como: sospeso un medico di base. 900 i sanitari non vaccinati nel territorio Insubria

QuiComo è in caricamento