Coronavirus, in Svizzera per fare scorta di idrossiclorochina: pulmino organizzato anche da Como

Sono decine le persone che dal Nord Italia (Como, Varese, Novara) si muovono per andare a comprare l'antimalarico, da molti riconosciuto come trattamento per il Covid 19

Sono arrivati addirittura a noleggiare un pulmino per andare a Chiasso a procurarsi idrossiclorochina, l'antimalarico (conosciuto anche come Plaquenil) usato nel trattamento anti-Covid-19. Come riportato su Repubblica.it, sarebbero interi nuclei famigliari a spostarsi soprattutto da Como, Varese e Novara verso il Canton Ticino per poter acquistare il farmaco. L'Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) ha sospeso l'utilizzo dell'idrossiclorochina per la cura dei sintomi da Covid-19 in Italia in seguito ad una ricerca pubblicata su Lancet (una rivista scientifica inglese di ambito medico pubblicata settimanalmente dal Lancet Publishing Group, edita da Elsevier) ma poi smentita dagli stessi autori. 

Ricordiamo che in Italia questa medicina veniva utilizzata soprattutto nelle fasi inziali della malattia e per le cure domiciliari del Covid. Il 26 maggio, dopo l'articolo, l'Aifa ha deciso di rimettere ai medici la responsabilità per la somministrazione di questo farmaco per il trattamento del Coronavirus. Chiaramente questa decisione ha messo in crisi il sistema curativo e i medici si sono trovati nella posizione di non prescriverlo fino allo stop totale dell'utilizzo del Plaquenil (per ciò che concerne la cura del Covid) per prudenza. Nonostante i vari appelli, l'Aifa non è tornata indietro sulle sue decisioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui è cominciata la corsa alla Svizzera per acquistare il farmaco in via preventiva. Già da tempo intere famiglie e centinaia di persone sono andate in Svizzera per acquistarlo. Il noleggio del pulmino è stato solo l'ultimo di molti viaggi, il simbolo più evidente di questo fenomeno. Da due mesi la richiesta di idrossiclorochina nelle farmacie svizzere è davvero forte e deriva principalmente dai nuovi "turisti dei farmaci", che varcano il confine solo per comprare idrossiclorochina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da sabato 17 ottobre arriva il Treno del Foliage

  • Torna l'autocertificazione in Lombardia: con il coprifuoco servirà per circolare dalle 23 alle 5

  • Como, non vuole indossare la mascherina e si ribella ai poliziotti: arrestato in centro storico

  • Autunno, tempo di castagne: ecco dove raccoglierle nei dintorni di Como

  • 3 cose che (forse) non sapete sul Faro di Brunate

  • Sul lago di Como come in America: apre il campo delle zucche

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento