Como, mascherine gratuite nelle cassette della posta: come avviene la consegna

ATtenti alle truffe: i volontari che le distribuiscono non chiedono mai di entrare in casa

Come preannunciato, ieri la Protezione civile e i volontari temporanei del Comune di Como hanno cominciato la seconda distribuzione delle mascherine, questa volta a domicilio, che i cittadini troveranno imbustate nella cassetta delle lettere. Nel pomeriggio di ieri ne sono state consegnate circa 2mila, oggi altre 9.500. "A differenza di quanto previsto inizialmente - hanno fatto sapere da Palazzo Cenrezzi - dato che la Regione ha preannunciato un nuovo rifornimento in arrivo settimana prossima, ne vengono consegnate due per ogni nucleo familiare".

La consegna è stata possibile anche grazie alla ditta Italbaby di Albavilla che ha donato 47mila buste. Per evitare qualsiasi tipo di truffa e/o abuso, si ricorda che i volontari non chiederanno di entrare in casa. "L’amministrazione - hanno aggiunto dal Comune  - confida nella collaborazione di tutti i cittadini chiedendo di sigillare le caselle postali inutilizzate e di rendere evidente (qualora non lo fosse) il nome della famiglia sulla casella, così da semplificare il lavoro degli incaricati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Valduce, la ragazza sul tetto dell'auto che cerca la mamma

Torna su
QuiComo è in caricamento