Coronavirus

Voglia di uscire, Como in zona arancione è tornata viva

Centro storico: una domenica mattina quasi normale

Como , via Luini oggi 29 novembre

Dopo quasi un mese di zona rossa la voglia di uscire senza l'incubo dell'autocertificazione era palpabile. Così questa domenica mattina, nonostante il freddo e la giornata grigia, i comaschi hanno invaso le vie del centro storico di Como anche solo per passeggiare, come si vede nella foto sopra scattata oggi poco prima delle 11. Certamente invogliati anche dal fatto che finalmente tutti i negozi sono aperti. La possibilità di fare shopping e di camminare liberamente per le strade della propria città in tempi di pandemia sembra una vera e propria conquista.

Tutti rispettosi della norma che prevede di indossare la mascherina anche all'aperto, i comaschi hanno accolto l'addio alla zona rossa con un eveidente entusiasmo. Senza concederci alle facili polemiche, è del tutto evidente che la costrizione delle persone in casa è un provvedimento draconiano da usare con estrema cautela. Più semplicemente si tratta di imparare a convivere con un virus che ci farà dannare per altri mesi ancora. All''interno dei negozi, che stanno contingentando gli ingressi, esistono delle regole precise che nessuno, negozianti in primis, ha intenzione di ignorare.

como negozi zona arancione-2

Ma non è un assalto: molti si accontentano di osservare le vetrine tornate oggi ad illuminarsi ma soprattutto riassaporano la necessità mai sopita di tornare a vivere quasi normalmente, pur nella consapevolezza che la situazione sanitaria è ancora delicata. Ma il profumo del Natale e il suo respiro festoso non si possono sopprimere dando solo indicazioni che non tengono conto della natura umana. Piccole necessità quotidiane che ci fanno sentire parte di una comunità che vuole provare a vivere senza dimenticare che occore essere ancora prudenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voglia di uscire, Como in zona arancione è tornata viva

QuiComo è in caricamento