Coronavirus

Como: dalla Regione arrivano termoscanner e caschi per la rilevazione della temperatura

De Corato: "Prossimo passo, i test sierologici"

Gli smart helmet a Como saranno in dotazione alla polizia locale

Caschi per la rivelazione della temperatura a distanza, termometri a infrarossi, termocamere e termoscanner, sono le dotazioni che riceveranno le polizie locali di sei comuni lombardi dalla Regione per poter gestire al meglio il ritorno alla normalità, nonostante l'emergenza coronavirus non sia ancora completamente cessata.
Como, Cremona, Lodi, Mantova, Pavia e Varese sono i comuni interessati da questa sperimentazione che prevederà per il Pirellone una spesa complessiva di quasi un milione di euro, tra questi presidi e altre dotazioni già finanziate come biciclette elettriche, droni, radio portatili, telecamere da cruscotto, body cam, defibrillatori, metaldetector e foto trappole.

"C'è grandissima attenzione della Regione Lombardia nei confronti delle polizie locali - ha sottolineato l'assessore alla sicurezza Riccardo De Corato - abbiamo stanziato somme specifiche per il lavoro straordinario durante l'emergenza Coronavirus. Adesso avranno inizio i test sierologici. Il percorso prevede, tra le categorie a cui verranno fatti, anche le Forze dell'ordine e la Polizia locale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como: dalla Regione arrivano termoscanner e caschi per la rilevazione della temperatura

QuiComo è in caricamento