Giovedì, 5 Agosto 2021
Coronavirus

Permessi di soggiorno, validità prorogata. È l'effetto del decreto anti-coronavirus

Slitta anche la scadenza delle pratiche in attesa di risposta

Il decreto anti contagio del 17 marzo, oltre a prolungare la validità delle carte d’identità, ha effetto anche sui procedimenti legati ai permessi di soggiorno.

Permessi in fase di richiesta

Tutte quelle domande che il 23 febbraio erano ancora in attesa di risposta da parte della questura restano valide e attive e la loro scadenza viene prorogata.

Permessi scaduti o in scadenza

Tutti coloro che hanno già il permesso di soggiorno ma che avrebbero dovuto rinnovarlo tra il 23 febbraio e il 15 aprile, devono considerarlo valido fino al 15 di giugno. In questo modo la questura dà la possibilità a tutti i titolari di fare domanda di rinnovo alle soglie dell'estate, evitando qualunque tipo di assembramento negli uffici. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Permessi di soggiorno, validità prorogata. È l'effetto del decreto anti-coronavirus

QuiComo è in caricamento