menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Conte, Dpcm Natale

Giuseppe Conte, Dpcm Natale

Nuovo Dpcm di Natale, domande più frequenti: calendario, muoversi dai piccoli comuni, visite ai parenti

Giorni arancioni, rossi e gialli: semplici domande e risposte (le più comuni) per fare chiarezza

Il calendario decretato dal nuovo Dpcm di Natale reso noto ieri sera, 18 dicembre, vede l'alternarsi di zone rosse, arancioni e gialle in un arco di tempo tutto sommato breve. Per non sbagliarsi, abbiamo cercato di semplificare il tutto con domande e risposte dirette. In calce troverete comunque l'allegato in pdf del testo completo. 

Quali sono i giorni gialli?
Il 21, il 22 e il 23 dicembre. Dal 21 però saranno vietati gli spostamenti tra le regioni.

Quali sono i giorni rossi?
Il 24, 25, 26, 27 dicembre, il 31 dicembre, l’1 il 2 e il 3 gennaio 2021, il 5 e il 6 gennaio 2021.

Quali sono i giorni arancione?
Il 28 il 29 e il 30 dicembre e il 4 gennaio 2021.

Dal 7 gennaio si torna alle regole del vecchio Dpcm?

Dal 7 al 15 gennaio valgono le regole del Dpcm varato il 3 dicembre 

Quando verrà varato un nuovo  Dpcm?
In base alla curva epidemiologica e ai dati aggiornati sarà varato un nuovo Dpcm il 15 gennaio.

Visite ad amici, parenti e spostamenti

Il decreto apre alla possibilità di visite di due non conviventi escludendo dal conteggio gli under 14, così come alla possibilità di spostarsi nei giorni arancioni tra piccoli comuni sotto i 5000 abitanti entro i 30km. Viene inoltre confermato il coprifuoco alle 22. Il testo certifica la possibilità di spostarsi per tutto il periodo compreso tra il 24 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021 verso altre abitazioni private per una volta al giorno. Non si fa riferimento a parentele di primo e secondo grado, quindi secondo il decreto la deroga è valida sia per i parenti che per gli amici

 Il 7 gennaio riaprono le scuole?

Salvo eventuali nuove comunicazioni è previsto il rientro in presenza degli studenti liceali e delle superiori al 75%

Nei giorni rossi posso uscire di casa?
Solo per recarsi presso gli alimentari e gli esercenti che possono stare aperti e sempre e solo per «comprovate esigenze» legate a motivi di lavoro, urgenza e salute. Si può uscire anche per recarsi nei negozi aperti.

 Ci sono deroghe?
«Durante i giorni festivi e prefestivi compresi tra il 24 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021lo spostamento verso le abitazioni private è consentito una sola volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 5 e le ore 22 verso una sola abitazione ubicata nella medesima regione e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi».

Nei giorni arancioni posso uscire di casa?
Sì, ma non fuori dal proprio Comune, salvo che il comune (si veda sopra) non abbia meno di 5000 abitanti e non ci si sposti più di 30km

Ci sono deroghe?

Nelle zone rosse la sola deroga è quella che consente lo spostamento verso le abitazioni private una volta al giorno.

Il 15 gennaio 2021 c'è ancora l’obbligo di quarantena per chi rientra dall’estero?
Tutti coloro che hanno soggiornato all’estero tra il 21 dicembre e il 15 gennaio 2021 dovranno osservare un periodo di 14 giorni di quarantena al rientro in Italia.

Per qualsiasi dubbio, qui il testo completo:

Dpcm-2Dpcm-2 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento