rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Animali

Arriva "Diritto privato degli animali": un nuovo corso di studio universitario

L’Università di Torino ha introdotto un corso di studio dedicato a tutte le questioni giuridiche legate agli animali

L’università di Torino ha ufficializzato l’introduzione di un nuovo corso di studi: "Diritto privato degli animali".

Questo nuovo insegnamento sarà inserito tra i corsi del Dipartimento di Giurisprudenza. L’idea e la proposta di introdurre questo nuovo corso di studi è stata del professore Luciano Olivero.

Le lezioni di “Diritto privato degli animali” dureranno 40 ore in totale, e assicureranno agli studenti ben 6 crediti formativi; l’obiettivo è di prepararli ad affrontare le questioni giuridiche riguardanti gli animali.

Come ha spiegato il professore Luciano Olivero in un’intervista:

"I temi sul tappeto sono tanti, alcuni classici, altri del tutto inediti. Più generale di tutti si pone il problema della natura giuridica degli animali, perché la dicotomia tra res e personae, ereditata dal passato, appare sempre più una coperta corta, che lascia irrisolte troppe questioni. Che reclamano la ricerca di soluzioni ragionevoli, filtrate dagli strumenti tecnici del diritto privato. È quello che ci ripromettiamo di fare con questo insegnamento".

Tenere gli animali in garage può costituire reato: cosa si rischia

Animali e società

La questione del benessere animale è sempre più centrale, anche perché oggi gli animali sono divenuti parte integrante della società.

Basti pensare che in Italia gli animali da compagnia sono oltre 60 milioni, quindi in media più di due per ogni famiglia, e per mantenerli e curarli si spendono dai 30 fino a oltre 300 euro.

Secondo i dati, infatti, tra il 2007 e il 2021 le spese dedicate ai nostri amici a 4 zampe sono raddoppiate, e tengono conto non solo delle spese veterinarie, ma di tutto ciò che concerne il mondo animale, dal food ai giochi.

Per questo motivo la protezione dei nostri amici a 4 zampe intesi come esseri senzienti, insieme alla recente riforma italiana dell’Articolo 9 che ha introdotto l’importanza della difesa degli ecosistemi e degli animali, un cambiamento di questo genere che comporta il riconoscimento del loro statuto giuridico si è reso fondamentale.

Il professor Olivero ha continuato:

"Il nuovo insegnamento approfondirà e cercherà di dare risposta ai problemi che oggi gli animali pongono nella prospettiva del diritto e, in particolare, del diritto privato in tema di rapporti contrattuali ed extracontrattuali, familiari e successori. Gli ultimi anni hanno messo in luce che i profili critici sono parecchi e, in assenza di regole puntuali, le soluzioni proposte sono state diverse. Solo per fare alcuni esempi: di quali garanzie beneficerà l’acquirente di un animale malato? Di quelle tradizionali della vendita secondo il Codice civile o dei rimedi più generosi offerti dal Codice di consumo? Se una famiglia si scioglie a chi andranno gli animali domestici? Varranno le regole perentorie della proprietà privata oppure criteri meno scontati che mimano l’affidamento dei figli? Cosa si può disporre, in un Testamento, in favore di un animale? I temi sul tappeto sono tanti, alcuni classici, altri del tutto inediti“.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva "Diritto privato degli animali": un nuovo corso di studio universitario

QuiComo è in caricamento