Lunedì, 27 Settembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Basket, Vitasnella affronta Caserta. Sacripanti: "Più difficile di Siena"

La Vitasnella Cantù domenica affronterà Caserta. Pino Sacripanti questa mattina ha parlato della sua ex squadra, dove racconta, ha lasciato bellissimi ricordi. Cantù arriva da 2 sconfitte consecutive, con la fatica e la stanchezza per il doppio...

La Vitasnella Cantù domenica affronterà Caserta. Pino Sacripanti questa mattina ha parlato della sua ex squadra, dove racconta, ha lasciato bellissimi ricordi. Cantù arriva da 2 sconfitte consecutive, con la fatica e la stanchezza per il doppio impegno in campionato e coppa . “Di solito non faccio appelli al pubblico, perché a Cantù non servono, ma spero davvero che domenica ci sia il palazzetto pieno, ne abbiamo davvero bisogno in questo momento anche perché affrontiamo una squadra davvero forte. Caserta è nel mio cuore non lo nascondo, appena finiscono la nostre partite solitamente corro subito a vedere cosa hanno fatto, sono legato alla città e alla squadra, soprattutto a Mordente, Michelori e Marzaioli. Sono davvero curioso di vederli e anche preoccupato perché non siamo al top della forma, loro fanno della fisicità il loro punto di forza, hanno vinto partite importanti, e quella di domenica la temo di più di quella con Siena. Arriviamo da due sconfitte ma sono state partite di spessore, abbiamo giocato bene, avevamo in entrambe i match la palla della vittoria. Siamo partiti sabato e siamo tornati ieri, è normale che i miei giocatori siano un po’ stanchi, ed è per questo che domenica ci servirà molto la spinta di un Pianella gremito”.

Si parla di

Video popolari

Basket, Vitasnella affronta Caserta. Sacripanti: "Più difficile di Siena"

QuiComo è in caricamento