rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
publisher partner

Tra innovazione e sperimentazione: ecco cosa succede quando la tradizione culinaria giapponese incontra quella italiana

Dall’incrocio tra le cucine giapponese e italiana nasce un’esplosione di gusto e creatività

La cucina fusion non è più una moda, ma è una realtà ben radicata all'interno del contesto culinario italiano. Per chi ancora non lo sapesse, si tratta dell’accostamento di due o più tradizioni differenti che insieme danno vita ad un qualcosa di unico e in continuo aggiornamento.

Sperimentare è la parola d’ordine, per far sì che i clienti rimangano sempre sorpresi. Per ottenere questo non basta limitarsi ai soli ingredienti, ma servono passione, idee, bravura e forte conoscenza di entrambe le culture.

Oriente e Occidente si incontrano nel piatto

Innegabile che, pensando a questo tipo di cucina, non venga in mente la fusione tra quella italiana e giapponese che ad oggi è quella che da noi ha ottenuto maggior successo. Un binomio non così tanto insolito, trattandosi di due realtà che hanno diversi fattori in comune quali la stagionalità, la semplicità o l'abbinamento di carboidrati (riso o noodles), verdure e proteine (pesce, carne o tofu).

Proporzioni simili sono anche alla base di molti piatti italiani, con riso, pasta o pane integrati da proteine e molta verdura. Grazie alla ricchezza di ingredienti freschi, le due “scuole” condividono anche molti metodi di cottura: la frittura in primo luogo ma anche, ad esempio, quella al vapore o alla griglia.  

Shabu Como: non il solito Sushi all you can eat

Qui nel comasco è presente una vera e propria eccellenza in materia fusion: Shabu Como!

Shabu Como nasce per mano di Yuri e Simone, due ragazzi che rispecchiano a pieno l'energie e la gioventù del team del locale. Il loro non è il solito all you can eat che ormai da noi si può trovare ovunque, ma propongono le loro proposte o alla carta o con un menù Open, che si differenzia a pranzo e a cena. Con il loro lavoro hanno voluto unire la cucina giapponese ai sapori tipici della cucina italiana, basando il loro menù su due importanti valori: la ricerca continua della migliore qualità e l’innovazione, data dal continuo sperimentare diversi abbinamenti e gusti. 

Hanno dato così vita ad un ampio menù dove poter assaggiare più di 40 roll, con abbinamenti fuori dal comune, proposte di sushi vegetariane e vegane create appositamente per chi non mangia pesce (perché vogliono soddisfare tutta la clientela) e, per la prima volta in un Open Sushi, sono stati ideati tanti piatti a base di carne cruda o scottata, proveniente da una filiera controllata e garantita, abbinata a salse e spezie per abbinamenti inediti. Insomma, con un menù così e con piatti come i gunkan alla carbonara, si può decisamente dire che più fusion di così non c'è nulla!

Il loro locale mostra la sua cura nel dettaglio e eleganza anche per altri due aspetti: in primis attraverso la location, curata e studiata nei minimi dettagli, tanto semplice da farti sentire a casa, ma anche grazie all'accurata selezione di bottiglie racchiuse all'interno di quello che viene chiamato Menù Caveau. Una collezione di etichette che, insieme ai cocktail che propongono, mira a fornire i migliori abbinamenti a livello di beverage.

Shabu Como è molto attivo anche sui social, sia su Facebook che su Instagram, dove si possono vedere foto e reel dei loro piatti, così come rimanere aggiornati sui vari fuori menù o promozioni, specie per i simpatizzanti del Como 1907 dato che da quest'anno sono diventati loro sponsor. Infine, sul loro sito internet è possibile leggere tutti i menù, così come i contatti per prenotare

In Evidenza

Potrebbe interessarti

QuiComo è in caricamento