L'elisoccorso di Como ora vede anche di notte: ecco i visori a infrarossi

Per i 30 anni dell’elisoccorso l’elibase di Villa Guardia sarà la prima in Italia a sperimentare i Night Vision Goggles, ovvero visori notturni a intensificazione di luce. Dall’agosto del 1986 sono state ben 21mila le missioni effettuate...

 

Per i 30 anni dell’elisoccorso l’elibase di Villa Guardia sarà la prima in Italia a sperimentare i Night Vision Goggles, ovvero visori notturni a intensificazione di luce. Dall’agosto del 1986 sono state ben 21mila le missioni effettuate dall’elisoccorso. Da una settimana inoltre la base comasca può fare affidamento anche sul nuovo veicolo AW139, un elicottero leggero intermedio di nuova generazione. Il mezzo può superare i 300 km all’ora ed è in grado di arrivare sulle quote più alte del territorio montano lombardo. Inoltre come detto, per la prima volta in Italia, si userà il Night Vision Goggles (NVG), una tecnologia usata in ambito militare e, grazie alla sperimentazione a Como, ora introdotta nel soccorso sanitario di tipo civile. I visori amplificano la ridotta luce dell’ambiente notturna, consentono di vedere al buio e quindi di compiere durante la notte operazioni fino ad oggi possibili solo con la luce diurna, come ad esempio un atterraggio in un’area non illuminata. “Oggi in occasione del trentennale dell’Elisoccorso di Como- afferma Mario Landricina, direttore della Macroarea dei Laghi- presentiamo un importante risultato che cambierà di fatto il soccorso. Potenzieremo in particolare le aree di Como, Varese, Lecco e del Legananese. Le tecnologie NVG e il nuovo elicottero. Grazie a una sperimentazione unica in Italia, partita da Como qualche settimana fa, consentirà di essere ancora più efficienti durante il volo notturno e più vicino alle persone che hanno necessità di ricevere un soccorso sanitario”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento