Martedì, 22 Giugno 2021

A- il rating del Comune di Como. Dal 2006 debiti ridotti del 36%

Il rating del Comune di Como? Secondo l'agenzia Fitch Ratings l'amministrazione comunale è valutabile con una A- (il massimo è AAA). Premettendo che con rating si intende la capacità di un ente o un'azienda di adempiere alle proprie obbligazioni...

Il rating del Comune di Como? Secondo l'agenzia Fitch Ratings l'amministrazione comunale è valutabile con una A- (il massimo è AAA). Premettendo che con rating si intende la capacità di un ente o un'azienda di adempiere alle proprie obbligazioni finanziarie (in poche parole è la capacità di pagare i debiti), il Comune di Como ha un rating allineato a quello dello Stato, mentre è inferiore a quello delle Province autonome di Trento e Bolzano, delle Regioni a Statuto speciale di Valle d'Aosta e Friuli Venezia Giulia, nonché del Comune di Trieste (per loro la valutazione di rating è AA-).

L'illustrazione della valutazione del rating del Comune di Como si è tenuta oggi in conferenza stampa a Palazzo Cernezzi. Presenti l'assessore al Bilancio Giulia Pusterla e il dirigente di Fitch Rating, Danilo Quattromani.E' emerso un quadro tutto sommato positivo, caratterizzato da una diminuzione costante del debito, tanto è vero che dal 2006 al 2011 è sceso da 77 milioni a 49 milioni di euro. Una riduzione eclatante se si tiene conto che l'insieme di tutti i Comuni ha fatto segnare un aumento del 9% dell'indebitamento, mentre Como lo ha ridotto del 36%. Una riduzione netta anche per il debito pro capite passato che a Como era nettamente superiore a quello medio della Lombardia. dal 2006 il Comune di Como ha ridotto questo debito medio pro capite portandolo al di sotto di quello medio lombardo: attualmente per ogni cittadino comasco ci sono poco meno di 700 euro di debiti, mentre la media lombarda è quasi di 900 euro. Nel 2006 anche Como si aggirava intorno ai 900 euro di debito pro capite.

Pesano sul bilancio comunale, però, i tagli dei trasferimenti dallo Stato al Comune, stimati in circa 10 milioni di euro. Proprio con questi tagli l'attuale amministrazione ha dovuto e dovrà fare i conti. Tuttavia la previsione dell'andamento di diminuzione del debito del Comune resta positiva: si stima che fino al 2014 il debito continuerà a scendere fino a 43-4 milioni di euro.

La panoramica scattata da Fitch Ratings ha messo in luce l'azione positiva attuata dalla precedente amministrazione dell'ex sindaco Stefano Bruni per quanto riguarda la diminuzione del debito e della spesa rispetto alle entrate. Lo stesso assessore Pusterla, dopo avere espresso soddisfazione per la situazione valutata da Fitch Ratings, ha dato atto alla precedente amministrazione di avere operato bene sotto questo specifico punto di vista.

Si parla di

Video popolari

A- il rating del Comune di Como. Dal 2006 debiti ridotti del 36%

QuiComo è in caricamento