rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maurizio Lupi a Cantù per Marcantonio: "La sfida, vincere senza la Lega"

Maurizio Lupi, deputato PDL e vicepresidente della Camera, arriva a Cantù per sostenere la candidatura di Attilio Marcantonio. Prima di entrare al ristorante “Giardinet”, Lupi si ferma per parlare con i giornalisti. Sulla frattura che si è creata...

Maurizio Lupi, deputato PDL e vicepresidente della Camera, arriva a Cantù per sostenere la candidatura di Attilio Marcantonio. Prima di entrare al ristorante “Giardinet”, Lupi si ferma per parlare con i giornalisti. Sulla frattura che si è creata nel PDL comasco, non ha dubbi: “Ritengo che si sia fatto un gravissimo errore. Alla fine si vedrà chi ha ragione”. Sul PDL che sia a Cantù che a Como correrà da solo alle prossime amministrative: “Paghiamo il nostro gesto di responsabilità nazionale, ma qui vedo molto entusiasmo”, e più tardi, in sala, aggiunge: “Sarebbe stato facile fare il candidato sindaco ieri, con l’appoggio della Lega. Ma è oggi la vera sfida e per me è affascinante. Io sono contento”. Durante la conferenza, Lupi parla a ruota libera dei temi “caldi” del momento, ovvero l’IMU e la linea politica che il PDL intende adottare. Il suo giudizio sul governo Monti è piuttosto duro: “Solo un professore poteva fare il guaio che è stato fatto sull’IMU. Questo denota come il mondo accademico sia lontano dalla vita reale. Vogliamo che l’IMU sia un’imposta una tantum straordinaria e rateizzabile. La tassa sulla casa, è sbagliata”. Ma che cosa può fare un Comune per poter riuscire a far quadrare i conti? “ Il Comune deve darsi delle priorità. Vorrà dire che per un’estate si farà una festa in meno nel parco”, insomma andare al taglio delle spese “inutili”. E Attilio Marcantonio si dimostra concorde con la linea tracciata da Lupi: “Il primo atto che farò qualora fossi eletto sindaco, sarà quello di guardare il bilancio. Vedremo dove si potrà risparmiare”. Al tavolo, oltre a Lupi e Marcantonio erano presenti anche Paola Sala (coordinatrice cittadina del PDL) e l’avvocato Giuliano Sala. In platea, alcuni amministratori dell’attuale maggioranza, fra cui il vicesindaco Massimo Cappelletti, l’assessore Umberto Cappelletti , Maurizio Farano e Andrea Lapenna.

Si parla di

Video popolari

Maurizio Lupi a Cantù per Marcantonio: "La sfida, vincere senza la Lega"

QuiComo è in caricamento