Consiglio comunale di Cantù, presidente Marcantonio dopo il rifiuto della Lega

Cantù.  Il nuovo consiglio comunale di Cantù si è riunito ieri sera per la prima volta. La serata è stata aperta dall’inno di Mameli suonato dai rappresentati delle bande canturine.  Sei i  punti all’ordine del giorno:  fra questi, sicuramente il...

Cantù. Il nuovo consiglio comunale di Cantù si è riunito ieri sera per la prima volta. La serata è stata aperta dall’inno di Mameli suonato dai rappresentati delle bande canturine. Sei i punti all’ordine del giorno: fra questi, sicuramente il più importante è stata l’elezione del presidente del consiglio. Un ruolo che è rimasto in bilico fino all’ultimo momento. Bizzozero, infatti, aveva lasciato carta bianca alle minoranze del consiglio, affinchè scegliessero autonomamente il nome da proporre. Qualunque nome, infatti, sarebbe stato votato dalla maggioranza di Lavori in Corso. Il gruppo del PD, avente in consiglio due rappresentanti (Pagani e Spinelli), ha proposto il nome di Alessandro Brianza della Lega Nord, mentre il gruppo del PDL (Lapenna e Marcantonio), ha proposto la candidatura di Marcantonio. Il gruppo della Lega Nord (Arosio, Masocco, Brianza e Molteni), non ha accettato la candidatura di Brianza e durante la votazione si sono astenuti. Con 18 voti favorevoli, 5 astenuti (tutto il gruppo della Lega più Attilio Marcantonio) e 2 per Brianza, è stato eletto Marcantonio presidente del consiglio. Approvato anche un emendamento presentato da Lavori in Corso che prevede la riduzione del compenso spettante al presidente del consiglio del 90%. Oltre all’elezione del presidente, il sindaco ha prestato giuramento e sono stati ufficializzati i nomi dei componenti della giunta. E’ stata anche eletta la commissione elettorale (Brianza, Cappelletti e Bruno) e la commissione per la nomina dei giudici popolari (Pagani e Stoppani). Il sindaco, infine, ha ricordato che gli argomenti per i prossimi consigli comunali verteranno sul bilancio e il PGT.

Si parla di

Video popolari

Consiglio comunale di Cantù, presidente Marcantonio dopo il rifiuto della Lega

QuiComo è in caricamento