Domenica, 13 Giugno 2021

Como, fallimenti della giunta: "Dirigenti incapaci"

"Molti fallimenti sono legati all'incapacità dei dirigenti di governare questa città". Durissimo atto d'accusa dal consigliere del Pd in consiglio comunale a Como, Gioacchino Favara. Questa mattina (giovedì, 29 maggio 2014) ospite di Davide...

"Molti fallimenti sono legati all'incapacità dei dirigenti di governare questa città". Durissimo atto d'accusa dal consigliere del Pd in consiglio comunale a Como, Gioacchino Favara. Questa mattina (giovedì, 29 maggio 2014) ospite di Davide Cantoni a QuiComoLive (qui l'intera puntata) Favara è stato tranciante: "Alcuni dirigenti del comune - ha detto - non sono all'altezza delle aspettative. Andrebbero ridimensionati e spostati in settori dove non possono far danno".

L'analisi del consigliere ha preso le mosse dal tema nuova Ztl. A precisa domanda sull'allargamento del centro storico cittadino, circa i tempi di gestione dell'operazione e la scelta di non avviare contestualmente un'immediata riqualificazione delle piazze chiuse al traffico, Favara ha detto: "A lavorare sul progetto sono stati due tecnici - ha spiegato - se l'assessore Gerosa (Daniela, responsabile della mobilità, ndr), che è un assessore di grande qualità si fosse affiancata a un politico il risultato sarebbe cambiato".

"Io ho detto subito - ha aggiunto - che uno dei problemi è stato Lorini (Pierantonio, dirigente mobilità e viabilità, ndr) che ha malconsigliato l'assessore. Quindi ci ha portato fuori strada Lorini". Nessuna colpa di Daniela Gerosa, spiega il consigliere. "L'assessore- dice - ha un'idea di città e di sviluppo. Poi, magari, non annuncia tutto contemporaneamente ma lo fa step by step però ha una visione di città e di futuro". Insomma i problemi legati alla Ztl, con le proteste di questi mesi, sono "totalmente colpa del dirigente".

Quindi, un ulteriore affondo, "Alcuni dirigenti del comune di Como - accusa Favara - non sono all'altezza delle aspettative. Abbiamo visto che molti fallimenti sono legati all'incapacità dei dirigenti di governare questa città".

Oltre al caso Lorini il consigliere punta il mirino anche verso il dirigente della Cultura (Maurizio Ghioldi) sulla questione Grande Mostra e nello specifico, dice il consigliere, "per il fallimento dell'evento di Villa Olmo dello scorso anno che non può essere solo colpa di Cavadini (Luigi, assessore alla Cultura, ndr) e la gestione della gara di quest'anno (relativa all'organizzazione dell'esposizione e andata deserta, ndr). C'è qualche responsabilità di chi ha organizzato questa gara, non è l'assessore a occuparsene. L'assessore propone un progetto politico e culturale".

Infine una stoccata anche al dirigente del personale, Rossana Tosetti. "Noi abbiamo un grande problema sulla gestione del personale - conclude Favara - c'è stata un assenza totale negli ultimi anni da parte del dirigente".

Il consigliere non chiede il licenziamento dei responsabili di settore ma invoca un ridimensionamento di ruolo e uno spostamento "in settori dove non possono far danni".

Si parla di

Video popolari

Como, fallimenti della giunta: "Dirigenti incapaci"

QuiComo è in caricamento