Beppe Fioroni a Cantù: "La Lega non vincerà"

“Io credo che la Lega non vincerà”. Ne è convinto Beppe Fioroni, presente questo pomeriggio a Cantù per sostenere il candidato sindaco del PD Antonio Pagani e per parlare delle problematiche della scuola. A margine della conferenza, soffermatosi a...

“Io credo che la Lega non vincerà”. Ne è convinto Beppe Fioroni, presente questo pomeriggio a Cantù per sostenere il candidato sindaco del PD Antonio Pagani e per parlare delle problematiche della scuola. A margine della conferenza, soffermatosi a parlare con i giornalisti presenti in sala, Fioroni ha anche risposto ad alcune domande in tema amministrative: “Io credo che la Lega non vincerà. Che il PD possa andare al ballottaggio e vincere è invece possibile e credibile. La Lega ha avuto la parabola più terribile: da Roma ladrona, al cappio, fino ad essere inseguita da carabinieri e guardia di finanza. Non può essere votata da chi ci ha creduto perché ha tradito i propri elettori”. Alla domanda su eventuali accordi che il PD potrebbe fare con altre forze politiche qualora arrivasse al ballottaggio, Fioroni dichiara: “Dobbiamo essere aperti al consenso di tutti gli elettori e di tutti i cittadini. Ma si deve rispettare il mandato dei cittadini e non bisogna pasticciare in alleanze. Cantù ha bisogno di voltare pagina”.

Beppe Fioroni è stato Ministro per la pubblica istruzione durante il secondo governo Prodi. Dalla riforma Moratti, passando per quella della Gelmini, fino ad arrivare ad oggi, Fioroni ha parlato durante la conferenza stampa che si è tenuta alla sede del PD cittadino, di scuola e di educazione ad ampio raggio. Che cosa resta agli amministratori locali su questo terreno? Ben poco: la possibilità di riceve fondo statali principalmente per l’edilizia scolastica. Insieme a lui, anche Luca Gaffuri, capogruppo in Regione del PD e il senatore Antonio Rusconi. Alla domanda di un giornalista presente in sala sui che fine avessero fatto i fondi promessi dall’onorevole Palmieri (PDL) per la città di Cantù e dintorni, Luca Gaffuri rilancia la domanda anche al parlamentare leghista Nicola Molteni, candidato sindaco per la Lega Nord a Cantù, ma su un’altra tematica: “Io potrei citare Molteni, aveva detto che per tempo sarebbero arrivate le risorse per gli ospedali di Cantù e Mariano e poi abbiamo visto com’è finita”. Ma Gaffuri critica anche Lavori in Corso che ad alcuni giornali aveva dichiarato l’ipotesi di un collegamento ferroviario Lecco –Cantù - Lugano come semplice utopia. Anche in questo caso, Gaffuri dichiara: “La migliore risposta è venuta due giorni dopo la mia replica, quando è stato firmato un accordo fra il Comune di Como e Regione Lombardia per realizzare una stazione unica a Camerlata. Probabilmente questo è il primo passo”.
Si parla di

Video popolari

Beppe Fioroni a Cantù: "La Lega non vincerà"

QuiComo è in caricamento