Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Risparmio energetico, Como è indietro: quasi tutti gli edifici in classe G

A Como l'energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici rappresenta solo lo 0,5% del totale consumato. E' uno dei dati emersi dall'analisi della situazione energetica comasca effettuata da Lorenzo Veronelli e Marco Astolfi ((Politecnico...

A Como l'energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici rappresenta solo lo 0,5% del totale consumato. E' uno dei dati emersi dall'analisi della situazione energetica comasca effettuata da Lorenzo Veronelli e Marco Astolfi ((Politecnico, ingegneria

energetica) insieme a Castro Di Girolamo (Università dell' Insubria). Lo studio verrà presentato martedì 17 aprile alle ore 21 in Biblioteca a Como, piazza Venosto Lucati 1. L'incontro è aperto al pubblico. La serata è stata promossa dal gruppo Per Como di Mario Molteni e Roberta Marzorati che hanno spiegato: "Abbiamo deciso di commissionare questo studio dopo che nei questionari da noi distribuiti ai comaschi è emerso che una delle richieste più diffuse rivolte alla prossima amministrazione che si insedierà, è quella di puntare di più su energie rinnovabili".

Nella conferenza di presentazione dell'incontro che si terrà martedì, Lorenzo Veronelli ha tracciato un primo e generico quadro della situazione comasca per quanto riguarda i consumi di energie, rinnovabili e no. Emerge che tra le migliori azioni che il Comune potrebbe intraprendere c'è soprattutto, oltre all'installazione di impiantifotovoltaici e di solare termico, la ristrutturazione degli edifici per portarlòi in classi energetiche superiori. vale a dire: potenziare l'efficienza energetica (che si traduce in risparmio) degli immobili. Gli edifici comaschi, infatti, a parte quelli di più recente costruzione o ristrutturazione, sono quasi tutti in classe energetica G. Vale a dire la classe peggiore, se si pensa che la migliore è la classe A. Quindi, molto potrebbero fare i privati nelle ristrutturazioni.

Nell'incontro di martedì verranno date risposte alle domande: da dove viene l'energia da noi consumata? Come non sprecare l'energia? Quali interventi e tecnologie attuabili oggi per la nostra città? L'incontro è aperto a tutti.

Si parla di

Video popolari

Risparmio energetico, Como è indietro: quasi tutti gli edifici in classe G

QuiComo è in caricamento