rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cinema

Dawn Chorus, sulle isole di Brissago tra le onde sonore di Thom Yorke

Al debutto a Locarno il primo film diretto da Alessio Pizzicannella

Alessio Pizzicannella lo avevamo conosciuto a Cernobbio in occasione della sua mostra fotografica Just a Shot Away, dedicata alle star del rock. E con il nostro territorio, sia per ragioni professionali che personali, Pizzicannella ha sempre avuto un bellissimo rapporto. Poi le vicende della vita lo hanno portato a trasferirsi dall'Italia alla Svizzera, in quel di Locarno dove ha avuto modo di esplorare ancora più da vicino due mondi che ha sempre amato: quello della letterattura e soprattutto quello del cinema. E così è arrivata anche la sua prima regia, dopo alcuni interesanti corti, di un lungometraggio: Dawn Chorus. La prima della pellicola si terra questa sera, venerdì 29 aprile 2022, alle ore 20.30, al Palacinema di Locarno in presenza del regista.

Sinossi

Alla ?ne del loro anno sabbatico passato in giro per il mondo zaino in spalla, proprio quando stanno per scrivere la parola “?ne” sui loro diari di viaggio, quattro backpackers si ritrovano a dover aggiungere una sosta inaspettata al loro viaggio, tra palme e cime innevate delle Alpi, su un’improbabile isola tropicale nel mezzo di un lago svizzero.

Note di regia

L'anno sabbatico in giro per il mondo rappresenta, per molti ragazzi, un'opportunità di procrastinare l’inizio di qualcosa che dovranno portare avanti per il resto delle loro vite e a?rontare ogni giorno un’avventura completamente diversa, mettendosi alla prova, scoprendo ad ogni tappa qualcosa in più di loro stessi.
Ignari che la rivelazione più profonda non la troveranno partendo ma tornando a casa. Ed è proprio in quel momento e in quel mood, che incontriamo i quattro protagonisti. La sosta forzata sull’isola diventa un alibi per prolungare il ritorno, e in?ne, un modo per concludere quel viaggio in gruppo invece che soli.

isola brissago-2

La scelta di scrivere una lettera d’addio ai genitori del ragazzo morto, ?ngendo l’inizio di un suo viaggio, rappresenta bene la ?ne del loro e la presa di coscienza che ne sancisce l’epilogo. Il ?lm è stato interamente girato sulle Isole di Brissago e vede protagonisti quattro attori emergenti della scena anglosassone tra i quali Annabelle Belmondo, nipote del celebre attore francese, Jean -Paul Belmondo. Il primo lungo metraggio di Alessio Pizzicannella (presente alle Giornate letterarie di Soletta 2022 con il suo romanzo) prende ispirazione per il suo titolo da un brano di Thom Yorke (Radiohead), presente nella colonna sonora.

Alessio Pizzicannella

pizzicannella-2

Alessio Pizzicannella nasce nel 1973 nella provincia romana e a vent’anni si trasferisce a Londra dove studia fotogra?a al London College of Printing. Mentre frequenta il corso, inizia a lavorare per l’NME (New Musical Express), uno dei più accreditati periodici di musica mondiali. Negli anni successivi comincia a viaggiare, dall’Islanda al deserto della California, per ritrarre autori del calibro di Neil Young, Rolling Stones, Metallica, REM, Radiohead, U2. Collabora con le principali case discogra9iche e con i più noti magazine internazionali (Times, Rolling Stone, Guardian, Observer...).

Nel 2002 torna a vivere in Italia dove collabora con le principali riviste e case discografiche italiane, realizzando photo-shoot e video per i maggiori artisti italiani. Nel 2005 pubblica il libro fotogra?co dell’evento live di Ligabue “Un giorno da Liga” (edito da Rizzoli). Nel 2006 pubblica, “Verso Sud” (edito da Arcana), un libro diario di viaggio realizzato seguendo i Negrita per mesi in giro per il Sud America, Spagna e in tour su e giù per l’Italia. Escono in contemporanea anche un dvd dallo stesso titolo e il videoclip di “Rotolando Verso Sud”. Per entrambi i quali Alessio ?rma la direzione della fotogra?a.Dalla collaborazione con l’agenzia Contrasto nasce poi la voglia di misurarsi in altri campi con ritratti di attori, registi, ecc, per riviste del calibro di Vanity Fair, Rolling Stone, Max. Realizza pubblicità per Danone, Nike, Fiat Yamaha e Jeep.

Nel 2012 Alessio si trasferisce a Locarno. Nello stesso anno la sua mostra personale “Just a Shot Away” viene presentata a Milano prima di arrivare a Bari, Como, Zurigo e Lugano. Nel 2013 diventa il fotografo u?ciale del Locarno Film Festival, fotografando artisti del calibro di Harvey Keitel, Edward Norton, Christopher Lee, Michael Cimino, Faye Dunaway, Adrien Brody.

Nel 2014 realizza il suo primo cortometraggio “Come un morto ad Acapulco” con Ambra Angiolini e Barbara Bouchet. Prodotto da Cinedokke (CH) e RSI (CH), presentato al Solothurn Film Festival(CH) e in seguito lanciato contemporaneamente su vanityfair.it e rollingstone.it. Sempre nel 2014 realizza “Glastonbury” un breve documentario TV per la RSI (CH). Nel 2017 “He Shall Be Levon”, la sua prima sceneggiatura in inglese si distingue al Sundance e al Austin 9ilm festival.
Nel 2021 pubblica il suo primo romanzo, “Rito di Passaggio”, per la casa editrice BALDINI & CASTOLDI (Ita) grazie al quale partecipa all’edizione 2022 delle Giornate letterarie di Soletta

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dawn Chorus, sulle isole di Brissago tra le onde sonore di Thom Yorke

QuiComo è in caricamento