Nuova Ztl, serrata dei negozianti: 70 adesioni

I commercianti di Como centro continuano la loro protesta contro il via libera della nuova zona a traffico limitato della città. Come preannunciato ieri questa mattina circa una settantina di esercizi hanno tenuto le saracinesche abbassate in...

 

I commercianti di Como centro continuano la loro protesta contro il via libera della nuova zona a traffico limitato della città. Come preannunciato ieri questa mattina circa una settantina di esercizi hanno tenuto le saracinesche abbassate in segno di protesta aderendo alla manifestazione “Chiusi per non chiudere”

Una protesta silenziosa partita ieri sera con la decisione di spegnere le vetrine dei negozi e con l’intenzione di proseguire per l’intera settimana. Una serrata in piena regola appoggiata anche dall’associazione Confcommercio che ha deciso di chiudere gli uffici della sede di via Ballarini per manifestare la propria solidarietà ai commercianti Pochi i negozianti che hanno aderito alla protesta in via Vittorio Emanuele, la via per eccellenza dello shopping comasco. “Sono l’unico negozio che ha deciso di chiudere oggi qui in via Vittorio Emanuele – ha dichiarato Gabriele Piseri (Ottica Ghizzoni) a QuiComo – Mi dispiace perché questo vuol dire non essere solidale con chi potrebbe avere più problemi, come ad esempio gli esercizi in piazza Roma” Una protesta che sembra però destinata ancora a durare nelle prossime settimane anche se il sindaco di Como Mario Lucini ha fatto sapere di non avere intenzione di fare alcun passo indietro in merito alla nuova Ztl

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento