Domenica, 20 Giugno 2021

Venditore di rose multato, l'assessore: "Il Comune non può fare nulla"

Non è chiaro cosa succederà al venditore di rose multato giovedì scorso dai vigili di Como con una sanzione di 3mila euro (nelle foto i verbali della multa e del sequestro della merce). Quello che è sicuro è che i Servizi sociali non potranno...

Non è chiaro cosa succederà al venditore di rose multato giovedì scorso dai vigili di Como con una sanzione di 3mila euro (nelle foto i verbali della multa e del sequestro della merce).

Quello che è sicuro è che i Servizi sociali non potranno fare nulla per aiutare l'uomo, 35 anni proveniente dal Bangladesh con regolare permesso di soggiorno, attualmente ospite del centro di accoglienza di Prestino. L'assessore Bruno Magatti ha spiegato che "questa persona è già aiutata dai nostri servizi sociali, infatti è ospitata nel centro di accoglienza. capisco le sue difficoltà, ma il principio di legalità deve rstare un punto fermo. Il vigile ha fatto solo il suo lavoro. Credo, comunque, che per una sanzione amministrativa non perderà il permesso di soggiorno".

E' giovedì 18 ottobre, sono quasi le 16 quando il banglesino viene fermato dai vigili e multato mentre vende rose sul Lungo Lago Mafalda di Savoia. Una sanzione amministrativa da 1.500 a 10.000 euro, conciliabile con la somma di 3mila euro pagata entro 60 giorni. In più il venditore ambulante - colpevole di avere violato l'articolo 21, comma 3 della legge regionale 6 del 2 febbraio 2010 - si vede sequestrare tutta la merce, cioè 14 rose e una quarantina di portachiavi, più qualche pupazzo di peluche.
Si parla di

Video popolari

Venditore di rose multato, l'assessore: "Il Comune non può fare nulla"

QuiComo è in caricamento