Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Variante Pgt, gli Ingegneri: "No alla zona stadio come uno squallido centro commerciale"

Spallino (foto Tumblr Comune di Como) Tra i tanti temi urbanistici più o meno cruciali per lo sviluppo di Como contenuti nella variante al Piano di governo del territorio, lo stesso assessore alla partita Lorenzo Spallino - durante la...

Ma partiamo dall'Ordine degli Architetti. Dagli uffici del Novocomum, si chiede prima di tutto al Comune "di classificare, nella tavola a corredo del Piano dei servizi, tutte le aree dove viene praticato dello sport a livello agonistico (piscina e palazzetto di Muggiò, campo Coni, stadio Sinigaglia) con la medesima dicitura: grandi impianti per l'agonismo e lo spettacolo". Poi, però, ecco la "raccomandazione" a giunta e uffici: "Inoltre - si legge nel documento dell'Ordine degli architetti - visto che l'attuale posizione dello Stadio Sinigaglia da sempre comporta dei notevoli problemi di ordine pubblico durante le partite di calcio professionale, si consiglia di individuare, al di fuori dell'area del centro storico e lungolago, un'area idonea da tutti i punti di vista (sicurezza, accessibilità, ecc.) per la costruzione di un palazzetto dello sport/nuovo stadio". Un concetto già chiaro ma poi tradotto dall'Ordine degli Ingegneri in termini molto più "brutali".

stadio-11ott15Si legge infatti da parte di questi ultimi: "Nel merito è sicuramente apprezzabile la volontà di attivare un processo di più ampio respiro nella riqualificazione e valorizzazione dei giardini pubblici e nel potenziamento dei servizi alla persona anche mediante procedure ad evidenza pubblica e/o di partenariato pubblico/privato. Tuttavia...". E qui partono le bordate: "La possibilità di insediare destinazioni terziarie, turistico-ricettive e commerciali fino a medie strutture di vendita è incompatibile con la qualità e la vocazione del comparto ed inattuabile per il contesto dimensionale; il rischio potenziale è la terziarizzazione commerciale dell’intera area – compresi i giardini pubblici – che potrebbe diventare uno squallido centro commerciale attorniato da strutture di parcheggio; qualora tale fosse la volontà dell’estensore del piano l’attuazione sarebbe – fortunatamente – inammissibile stante la classificazione dell’area di cui al Piano delle Regole ". Un riferimento che depurato dai tecnicismi e dai rimandi, si riferisce a "Tessuto o immobili altamente qualificati o contemporanei di pregio testimoniale, peraltro assoggettati a tutela monumentale che correttamente impongono un regime vincolistico elevato".

stadio-sinigaglia-5ago15Ma non basta, perché l'Ordine degli Ingegneri prosegue nella stroncatura assoluta del Sinigaglia immaginato nella variante al Pgt e chiede fermamente lo stop al calcio professionistico in riva al Lario a favore di un impianto fuori dal centro:

"Nulla, invece, è detto con riguardo al recupero estetico-funzionale del complesso architettonico; la citata importanza dell’impianto nello scenario sportivo della città e l’auspicato processo di riqualificazione non può che passare dal ripristino a funzioni di struttura sportiva polifunzionale per attività dilettantistica ed amatoriale ed anche culturale di intrattenimento, naturalmente con gli adeguati servizi; tale vocata destinazione richiama l’esigenza – assolutamente trascurata dallo strumento urbanistico – di individuare l’insediamento di un nuovo stadio per il calcio agonistico del campionato nazionale in località idonea sia per l’accessibilità che per il controllo della scurezza; con una logica di più ampio respiro i due interventi non sono in contrapposizione, ma – anzi sinergeticamente funzionali con la procedura di cui all’art. 23.2 delle disposizioni Attuative ed economicamente sostenibili ove il restauro dello stadio Sinigaglia fosse sostenuto da un intervento di adeguate proporzioni con la costruzione del nuovo stadio inserito in un ampio complesso commerciale e turistico ricettivo dotato dei pertinenti servizi".
Si parla di

Video popolari

Variante Pgt, gli Ingegneri: "No alla zona stadio come uno squallido centro commerciale"

QuiComo è in caricamento