Senzatetto ubriachi in centro storico: due ambulanze in un'ora. Una cittadina: "Non se ne può più"

Due ambulanze nel giro di un'ora per soccorrere due clochard ubriachi in centro storico a Como. Il primo alle 19 in piazza San Fedele, il secondo alle 20 in via Boldoni. La Croce Azzurra di Como è dovuta intervenire per aiutare due uomini in...

 

Due ambulanze nel giro di un'ora per soccorrere due clochard ubriachi in centro storico a Como. Il primo alle 19 in piazza San Fedele, il secondo alle 20 in via Boldoni. La Croce Azzurra di Como è dovuta intervenire per aiutare due uomini in difficoltà a causa dell'abuso di alcol. Nel secondo caso è stato richiesto l'intervento anche di una volante della polizia. Il problema è molto sentito da alcuni residenti e cittadini del centro storico, soprattutto in via Boldoni. ubriachi-27gen15-2Non passa giorno, o quasi, che un'ambulanza debba intervenire per soccorrere un senzatetto ubriaco. Nemmeno un paio di settimane fa abbiamo dato conto dell'esasperazione di un soccorritore volontario del 118 che ha espresso malumore per i frequenti casi di intossicazione etilica ai portici di via Boldoni (prosecuzione di via Luini in direzione lago) che impegnano le ambulanze con il rischio di sottrarle a eventuali emergenze be più gravi.

Ovviamente le ambulanze sono tenute a intervenire nel caso di una richiesta di aiuto, ma per quanto riguarda soprattutto via Boldoni nella totalità dei casi si tratta di ubriachi per così dire "abituali". Proprio di questo si è lamentata una cittadina mentre era in corso un intervento nella serata di oggi (27 gennaio 2015): "La situazione è tragica. E' uno scandalo vergognoso. Uno di questi senzatetto è sempre ubriaco ma dicono che non si possa fare niente. Mia figlia abita qui e loro stazionano sempre davanti al portone del palazzo tutti i giorni".

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento