Passeggiata Zambrotta chiude, Como ancora senza lungolago

Chiusura definitiva per la passeggiata Zambrotta. Oggi scadono i termini dell'accordo tra la società del calciatore Gianluca Zambrotta, la Young Boys Srl, e il Comune di Como. Secondo tali accordi l'allestimento temporaneo finanziato e fatto...

Chiusura definitiva per la passeggiata Zambrotta. Oggi scadono i termini dell'accordo tra la società del calciatore Gianluca Zambrotta, la Young Boys Srl, e il Comune di Como. Secondo tali accordi l'allestimento temporaneo finanziato e fatto installare da Zambrotta sul lungolago di Como per consentirne l'apertura estiva nonostante il cantiere delle paratie, deve essere rimosso dopo il 31 ottobre. Oggi, quindi, è l'ultimo giorno per passeggiare sul manto di erba sintetica. Stasera a mezzanotte i cancelli saranno chiusi e già da domani non si potrà più camminare sulla passeggiata. Resterà a perto solo un piccolo corridoio che collega il marciapiede al pontile della Navigazione.

Stamattina erano presenti sulla passeggiata l'ex assessore Fulvio Caradonna, Mario Muffato, direttore di Sacaim (l'azienda che sta eseguendo i lavori delle paratie) e Andrea Gregorio, amministratore della Young Boys e braccio destro di Zambrotta. Il calciatore, invece, era assente poiché si trova attualmente in trasferta in vista della partita contro il Bate Borisov.

Gregorio ha evitato le polemiche e si è limitato ad affermare "è stata una bellissima esperienza per tutti, molto positiva, purtroppo i tasselli da incastrare per consentire una proroga dell'apertura della passeggiata erano troppi". Gregorio ha poi voluto sottolineare che "con Sacaim i rapporti sono stati sempre buoni e sempre collaborativi". Che la mancata proroga sia dipesa dall'amministrazione comunale?

Si parla di

Video popolari

Passeggiata Zambrotta chiude, Como ancora senza lungolago

QuiComo è in caricamento