Il lungolago Zambrotta rivive sulla nuova piazza di San Fermo

Un pezzetto del lungolago Zambrotta ha contribuito alla nuova piazza di San Fermo della Battaglia, inaugurata il 27 maggio (in occasione della ricostruzione storica della battaglia di Garibaldi del 1859). Alla cerimonia di inaugurazione c'era...

Un pezzetto del lungolago Zambrotta ha contribuito alla nuova piazza di San Fermo della Battaglia, inaugurata il 27 maggio (in occasione della ricostruzione storica della battaglia di Garibaldi del 1859). Alla cerimonia di inaugurazione c'era anche il calciatore Gianluca Zambrotta al quale sono andati i ringraziamenti del sindaco Maurizio Falsone e del vicesindaco Pierlugigi Mascetti che ha detto: "Sappiamo che non sempre Zambrotta è stato apprezzato fuori da San fermo, noi invece lo apprezziamo con tutto il cuore. Ha sempre fatto più di quanto previsto dagli accordi con l'amministrazione comunale". Un chiaro riferimento ai rapporti intercorsi tra Zambrotta e il Comune di Como, rapporti iniziati quando il calciatore si è offerto di progettare e allestire la passeggiata del lungolago e terminati in malomodo, quando lo stesso Zambrotta, dopo avere finanziato il progetto temporaneo che ha reso percorribile la passeggiata nell'estate 2011, si è visto richiedere dal Comune di Como i soldi (1.637 euro) per le imposte sulla pubblicità.

Zambrotta, però si sa, a San Fermo gioca in casa. I rapporti con il Comune del piccolo paese sono ottimi, anche perché la sua vita privata è molto legata a San Fermo. E così ha deciso di donare alcuni arredi - che prima costituivano la cosìddetta passeggiata Zambrotta - per abbellire la piazza. E non solo: i giochi per i bambini che aveva fatto installare sul lungolago, ora si trovano nel giardino dell'oratorio di San Fermo. Mentre le vetrate che prima servivano come parapetto del lungolago, ornano e delimitano parte della piazza davanti al Municipio.

"C'è stata questa possibilità di donare alcune parti del lungolago - ha dichiarato Zambrotta nell'intervista - sono contento che un pezzo di Como, che ha fatto felice tante persone, abbia traslocato in questo paese che piano piano si sta trasformando un una bellissima realtà". Poi Zambrotta ha spiegato che forse "un'altra parte del lungolago sarà donata all'asilo di Rebbio dove ho passato la mia infanzia". A proposito di bambini, il calciatore e sua moglie sono in attesa di un figlio: "Sicuramente lo porterò a giocare all'oratorio di San Fermo".

Si parla di

Video popolari

Il lungolago Zambrotta rivive sulla nuova piazza di San Fermo

QuiComo è in caricamento