Venerdì, 24 Settembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Como e i suoi gemelli: al via il progetto Gemini

Como e i suoi gemelli: è il nome della settima edizione del progetto Gemini per la solidarietà internazionale, presentata questa mattina in conferenza stampa a Palazzo Cernezzi. il progetto è dedicato alle classi 4 e 5 delle scuole primarie e...

Como e i suoi gemelli: è il nome della settima edizione del progetto Gemini per la solidarietà internazionale, presentata questa mattina in conferenza stampa a Palazzo Cernezzi. il progetto è dedicato alle classi 4 e 5 delle scuole primarie e alle classi delle scuole secondarie di primo grado del territorio comasco. Nato e sostenuto in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato, Gemini è volto a promuovere una cultura della pace, della conoscenza reciproca e della solidarietà, locale ed internazionale, quali elementi per una società pacifica con principi fondanti di azioni di cittadinanza attiva e di volontariato. La parte didattica nelle classi prevede il coinvolgimento di personale interno al CSV e di personale dell'ong ASPEm e del Coordinamento Comasco per la Pace. Per l’anno scolastico 2012-2013 hanno aderito al progetto 28 classi delle scuola primarie e 45 della secondaria di primo grado. Nel corso della conferenza stampa è stata presentata anche Como e i suoi gemelli, giornata dedicata ai rapporti di gemellaggio che la città di Como ha con le città di Tokamachi, Fulda, Nablus e Netanya. La città si svolgerà venerdì 14 dicembre a Villa Olmo. L’iniziativa è rivolta agli alunni coinvolti nel progetto Gemini e alle loro famiglie ma non solo.

I partecipanti avranno la possibilità di avvicinarsi, attraverso attività dinamiche e coinvolgenti, alle tematiche del gemellaggio,

come strumento di conoscenza reciproca fra i popoli, coesione sociale e crescita. “E’ importante educare le nuove generazioni ad una cittadinanza mondiale e valorizzare i moltissimi segni di pace e solidarietà che sono presenti nella nostra società - spiega il vicesindaco Silvia Magni - Le nuove generazioni devono essere guidate per riconoscere e arricchire questi segni. In tutti questi aspetti un ruolo da protagonista spetta alla scuola che, insieme alle istituzioni e alle famiglie, è chiamata a promuovere una cultura dell’accettazione, dell’accoglienza e della convivenza e a divenire un laboratorio operativo in cui si apprenda ad elaborare costruttivamente le differenze”.

Il programma di Como e i suoi gemelli

Venerdì 14 dicembre a Villa Olmo. La partecipazione è gratuita ma con iscrizione obbligatoria telefonando ai numeri 031.252057/2352.

9.30-11.30 Quattro storie, quattro gemelli. Laboratorio per le classi 4 e 5 delle scuole primarie che partecipano al progetto Gemini. Viaggio fra le quattro città gemelle attraverso le lettura animata di fiabe con l’Associazione Fata Morgana

9-12/14 -17 Il Congresso dei ragazzi. Laboratorio per le classi delle scuole secondarie di primo grado che partecipano al progetto Gemini. Quattro spazi: teatro, musica, video e scenografia per conoscere il mondo di Como con il Teatro Gruppo Popolare e i Sulutumana

20.30 Il mondo salvato dai ragazzi. Spettacolo teatrale-musicale messo in scena dal Congresso dei ragazzi con il Teatro Gruppo Popolare e i Sulutumana
Si parla di

Video popolari

Como e i suoi gemelli: al via il progetto Gemini

QuiComo è in caricamento