Lunedì, 14 Giugno 2021

Como e i suoi gemelli: al via il progetto Gemini

Como e i suoi gemelli: è il nome della settima edizione del progetto Gemini per la solidarietà internazionale, presentata questa mattina in conferenza stampa a Palazzo Cernezzi. il progetto è dedicato alle classi 4 e 5 delle scuole primarie e...

Como e i suoi gemelli: è il nome della settima edizione del progetto Gemini per la solidarietà internazionale, presentata questa mattina in conferenza stampa a Palazzo Cernezzi. il progetto è dedicato alle classi 4 e 5 delle scuole primarie e alle classi delle scuole secondarie di primo grado del territorio comasco. Nato e sostenuto in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato, Gemini è volto a promuovere una cultura della pace, della conoscenza reciproca e della solidarietà, locale ed internazionale, quali elementi per una società pacifica con principi fondanti di azioni di cittadinanza attiva e di volontariato. La parte didattica nelle classi prevede il coinvolgimento di personale interno al CSV e di personale dell'ong ASPEm e del Coordinamento Comasco per la Pace. Per l’anno scolastico 2012-2013 hanno aderito al progetto 28 classi delle scuola primarie e 45 della secondaria di primo grado. Nel corso della conferenza stampa è stata presentata anche Como e i suoi gemelli, giornata dedicata ai rapporti di gemellaggio che la città di Como ha con le città di Tokamachi, Fulda, Nablus e Netanya. La città si svolgerà venerdì 14 dicembre a Villa Olmo. L’iniziativa è rivolta agli alunni coinvolti nel progetto Gemini e alle loro famiglie ma non solo.

I partecipanti avranno la possibilità di avvicinarsi, attraverso attività dinamiche e coinvolgenti, alle tematiche del gemellaggio,

come strumento di conoscenza reciproca fra i popoli, coesione sociale e crescita. “E’ importante educare le nuove generazioni ad una cittadinanza mondiale e valorizzare i moltissimi segni di pace e solidarietà che sono presenti nella nostra società - spiega il vicesindaco Silvia Magni - Le nuove generazioni devono essere guidate per riconoscere e arricchire questi segni. In tutti questi aspetti un ruolo da protagonista spetta alla scuola che, insieme alle istituzioni e alle famiglie, è chiamata a promuovere una cultura dell’accettazione, dell’accoglienza e della convivenza e a divenire un laboratorio operativo in cui si apprenda ad elaborare costruttivamente le differenze”.

Il programma di Como e i suoi gemelli

Venerdì 14 dicembre a Villa Olmo. La partecipazione è gratuita ma con iscrizione obbligatoria telefonando ai numeri 031.252057/2352.

9.30-11.30 Quattro storie, quattro gemelli. Laboratorio per le classi 4 e 5 delle scuole primarie che partecipano al progetto Gemini. Viaggio fra le quattro città gemelle attraverso le lettura animata di fiabe con l’Associazione Fata Morgana

9-12/14 -17 Il Congresso dei ragazzi. Laboratorio per le classi delle scuole secondarie di primo grado che partecipano al progetto Gemini. Quattro spazi: teatro, musica, video e scenografia per conoscere il mondo di Como con il Teatro Gruppo Popolare e i Sulutumana

20.30 Il mondo salvato dai ragazzi. Spettacolo teatrale-musicale messo in scena dal Congresso dei ragazzi con il Teatro Gruppo Popolare e i Sulutumana
Si parla di

Video popolari

Como e i suoi gemelli: al via il progetto Gemini

QuiComo è in caricamento