Venerdì, 24 Settembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Molti comaschi non sanno di avere la pressione alta"

Per tutta domenica mattina l'Ospedale Sant'Anna di Como è stato presente in piazza San Fedele (centro storico) con un presidio dedicato ad alcune analisi gratutite per i cittadini. In special modo i comaschi si sono potuti far misurare la...

Per tutta domenica mattina l'Ospedale Sant'Anna di Como è stato presente in piazza San Fedele (centro storico) con un presidio dedicato ad alcune analisi gratutite per i cittadini. In special modo i comaschi si sono potuti far misurare la pressione. Sono state infatti più di 200 le persone che si sono sottoposte al controllo della glicemia, della pressione arteriosa, del peso e del girovita sotto la tenda delle maxiemergenze messa a disposizione dal 118 di Como - Areu.

Dalle 9 alle 13 i cittadini comaschi e qualche turista hanno deciso di affidarsi ai medici e agli infermieri dell'ospedale Sant'Anna e agli studenti del Corso di Laurea in Infermieristica dell'Insubria per la compilazione della carta del rischio cardiovascolare, da consegnare al medico di famiglia, e per avere informazioni su stili di vita corretti e comportamenti salutari. Il tutto coadiuvato anche dalla presenza di Comocuore, in prima linea in questo ambito da anni.

Il 70% dei cittadini che hanno approfittato dell'iniziativa per tenere sotto controllo i fattori di rischio erano donne, principalmente dai 55 agli 80 anni. "Il dato emerso nel corso della manifestazione - spiega il cardiologo Claudio Pini, responsabile del Centro Ipertensione del Sant'Anna - è che molte persone, anche le più giovani, non sanno di avere la pressione alta, un fattore di rischio che invece va monitorato nel tempo. Altri fattori riscontrati oggi il sovrappeso di alcuni pazienti e la circonferenza addominale fuori norma". "Molti - aggiungono Domenico Pellegrino, direttore del Dipartimento Medico del Sant'Anna, e Paolo Mascetti, primario di Diabetologia - hanno misurato la pressione per la prima volta oggi.E' quindi importante che l'ospedale esca dalle proprie mura per andare incontro alle esigenze di informazione e prevenzione della cittadinanza. A nome dell'Azienda, ringraziamo il 118 di Como, le infermiere e i medici che hanno contribuito al successo della manifestazione, il personale del 118 di Como, gli studenti in Infermieristica dell'Insubria e la preziosa vicinanza di Comocuore".

Si parla di

Video popolari

"Molti comaschi non sanno di avere la pressione alta"

QuiComo è in caricamento