Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cittadinanza italiana: cerimonia in Municipio per tre 18enni

Cittadinanza italiana per tre ragazzi neo diciottenni nati in Italia (per la precisione a Como) ma figli di stranieri immigrati dall'Africa. Eli Doudji ha origini togolese, mentre la famiglia di Rhamen e Ruth Kodi, fratelli è immigrata dall'Angola...

Cittadinanza italiana per tre ragazzi neo diciottenni nati in Italia (per la precisione a Como) ma figli di stranieri immigrati dall'Africa. Eli Doudji ha origini togolese, mentre la famiglia di Rhamen e Ruth Kodi, fratelli è immigrata dall'Angola. La cerimonia per il conferimento della cittadinanza si è svolta ieri nell'aula consiliare di Palazzo Cernezzi, sede del Comune di Como. Per i tre ragazzi si è trattato di un traguardo significativo. "Mi sentivo senza patria" ha commentato Eli Dugi. "Siete nati e cresciuti nel nostro paese, nella nostra città e oggi iniziate un nuovo cammino”, csì il sindaco di Como Mario Lucini ha introdotto la cerimonia. Il primo cittadino e l’assessore ai Servizi demografici ed Elettorali, Marcello Iantorno, hanno ricevuto i tre ragazzi, due gemelli angolani e un ragazzo del Togo, tutti nati a Como nel 1994. Come previsto dalla legge (art. 4, comma 2, Legge 05/02/1991, N. 92), lo straniero nato in Italia, e qui residente legalmente, senza interruzioni, fino ai 18 anni, diviene, infatti, cittadino se dichiara di voler acquistare la cittadinanza italiana entro un anno dal raggiungimento della maggiore età. “Oggi per loro e per noi è un grande giorno - aggiunge l’assessore Marcello Iantorno - Questa cerimonia, la prima organizzata dall’amministrazione comunale, ha un significato anche di accoglienza e proseguiremo su questa strada per stimolare il governo e il parlamento ad approvare al più presto una nuova legge sulla cittadinanza. Come spesso auspicato dallo stesso presidente della Repubblica Giorgio Napolitano bisogna introdurre nelle nostre leggi il principio della nascita sul territorio italiano per avere diritto allla cittadinanza sin dalla minore età e senza dover attendere anni e anni”.

Si parla di

Video popolari

Cittadinanza italiana: cerimonia in Municipio per tre 18enni

QuiComo è in caricamento