Case comunali di via Spartaco, un tubo rotto perde acqua. Da quindici giorni

Un tubo dell'acqua rotto. Una perdita inarrestabile che continua da circa 15 giorni. Succede al civico 13c di via Spartaco a Rebbio, dove sorgono i palazzi di proprietà del Comune. Questa mattina il consigliere comunale di Adesso Como, Alessandro...

Un tubo dell'acqua rotto. Una perdita inarrestabile che continua da circa 15 giorni. Succede al civico 13c di via Spartaco a Rebbio, dove sorgono i palazzi di proprietà del Comune. Questa mattina il consigliere comunale di Adesso Como, Alessandro Rapinese, ha chiesto ai giornalisti di effettuare un sopralluogo insieme a lui per illustrare il problema: "Il 4 ottobre i residenti hanno chiamato il Comune per avvisare della perdita d'acqua e chiedere un intervento per riparare il danno, visto che le cantine si stanno allagando. Sono passati più di quindici giorni e ancora nessuno è intervenuto per riparare il guasto. Spetta al Comune intervenire, ma non lo fa. Intanto a pagare l'acqua sprecata saranno proprio i residenti di queste case comunali. E' una vergogna". I problemi di via Spartaco secondo Rapinese non finiscono qui. "I residenti di queste case - ha detto - si sono visti presentare i nuovi canoni d'affitto dei box. Sono quasi il doppio di quelli del centro storico. Insomma, il Comune affitta posti auto in centro per 800 euro all'anno e questi box, in questa zona sicuramente poco appetibile, li fa pagare oltre 1.500 euro. E chiede pure il pagamento in due rate".

In giornata il consigliere Rapinese ha deciso di pagare un idraulico di tasca proprio. Circa 70 euro di intervento, per un totale di soli 7 minuti di lavoro. Insomma, il guasto non necessitava di chissà quale manodopera.
Si parla di

Video popolari

Case comunali di via Spartaco, un tubo rotto perde acqua. Da quindici giorni

QuiComo è in caricamento