Mercoledì, 16 Giugno 2021

Cantiere paratie del lungolago: "I lavori ripartiranno entro 2 mesi"

Oggi una decina di consiglieri comunali hanno effettuato un sopralluogo sul secondo lotto (da piazza Cavour a piazza Sant'Agostino) del cantiere delle paratie del lungo lago di Como guidati dai dirigenti comunali che sovrintendono ai lavori...

Oggi una decina di consiglieri comunali hanno effettuato un sopralluogo sul secondo lotto (da piazza Cavour a piazza Sant'Agostino) del cantiere delle paratie del lungo lago di Como guidati dai dirigenti comunali che sovrintendono ai lavori, Antonio Ferro (Responsabile del procedimento) e Antonio Viola (direttore dei lavori). I consiglieri hanno potuto così potuto fare le loro domande. Ed è saltata fuori qualche novità. Ma procediamo per ordine entrando nel dettaglio delle varie problematiche.

Tempi di fine lavori - Resta il termine di 3 anni previsto per la conclusione dei lavori di tutto il lungolago. Insomma, entro fine 2013 non dovrebbe esserci più traccia di transenne sul lungolago. Intanto, però, i lavori sono fermi per consentire alcuni accertamenti sulla stabilità del terreno e degli immobili circostanti in attesa anche della perizia di variante che consentirà di proseguire i lavori che al momento sono sospesi. "Entro due mesi - ha spiegato Ferro - i lavori potranno riprendere" (video parte 5 di 5).

Riapertura primo lotto - Il primo lotto della passeggiata, quello che va da piazza Cavour ai giardini a lago, sarà riaperto entro la fine della primavera, in una versione però non finita. In che senso? Nel senso che la pavimentazione non sarà quella definitiva e mancheranno gli arredi. Per queste cose manca da approvare il progetto derivato dal concorso di idee svoltosi l'estate scorsa.

La darsena del bar Ceccato - Pochi giorni fa nella darsena del lungolago si è verificata una grossa morìa di pesci dovuta all'assenza di ossigeno nell'acqua. la causa è stata il cantiere delle paratie che ha bloccato il riciclo di acqua nella darsena. I dirigenti comunali hanno garantito che il problema per il momento è stato risolto con un sistema di pompaggio automatico che ricambia l'acqua. Una volta che saranno terminati i lavori verrà rimossa definitivamente la barriera che blocca l'afflusso di acqua fresca dal lago alla darsena e non ci sarà quindi più bisogno del sistema di pompaggio. La barriera che c'è attualmente è stata installata in via temporanea per consentire lo svolgimento di alcuni lavori.

Saranno segati 16 alberi - E' stato il consigliere comunale Mario Molteni (Lista per Como) a chiedere ai dirigenti un approfondimento sulla situazione delle piante. E si è scoperto che il piano dei lavori prevede il taglio di ben 16 alberi. Una novità, questa, per molti consiglieri comunali che ignoravano che fosse in previsione la rimozione di così tante piante.

Il livello della passegiata - Giampiero Ajani (Lega Nord) ha chiesto di poter avere una idea concreta del livello al quale sarà rialzata la passeggiata nel tratto del secondo lotto. Gli addetti della ditta che sta eseguendo i lavori (la veneziana Sacaim) e i dirigenti comunali con un metro hanno segnato l'altezza della futura pavimentazione e posto in via indicativa una trave di ferro per indicare il piano di camminamento. La passeggiata risulterà all'altezza dell'attuale piano della strada dove passano le macchine. Non c'è quindi il problema che si è verificato nel primo lotto dove la strada è a un livello molto più basso.

Si parla di

Video popolari

Cantiere paratie del lungolago: "I lavori ripartiranno entro 2 mesi"

QuiComo è in caricamento