Autobus di Como, tagliate circa 200 corse al giorno

Asf Autolinee, Comune di Como e Provicnia di Como la chiamano razionalizzazione. Per gli utenti si tratta, però, di veri e propri tagla alle corse degli autobus. Un vero smacco dopo che lo scorso mese sono state alzate le tariffe dei biglietti...

Asf Autolinee, Comune di Como e Provicnia di Como la chiamano razionalizzazione. Per gli utenti si tratta, però, di veri e propri tagla alle corse degli autobus. Un vero smacco dopo che lo scorso mese sono state alzate le tariffe dei biglietti. Oggi in conferenza stampa nella sede di di Asf a Tavernola sono state presentate le variazioni del servizio urbano ed extraurbano di trasporto pubblico locale. Si tratta di variazioni che apportano soppressioni e modifiche nelle corse a seguito dei tagli governativi introdotti con la Legga di Stabilità. Tale legge, infatti, ha fatto sì che alla realtà comasca vengano tagliati circa 1,8 milioni di euro di finanziamento per il trasporto pubblico. "Lo sforzo fatto dall'azienda e dagli enti coinvolti nel predisporre queste variazioni conseguenti ai tagli governativi - ha però voluto precisare l'amministratore delegato di Asf Autolinee, Annarita Polacchini - si è orientato fin dal principio al mantenimento della qualità del servizio e di un'offerta adeguata, a partire dalla garanzia dei servizi in ora di punta, particolarmente frequentati da studenti e pendolari". In totale il servizio urbano ed extraurbano sarà ridotto del 5%.

I dati sui tagli - In totale le corse dei bus comaschi sono 2.800 al giorno così suddivise: 800sui percorsi urbani e 2.000 sui percorsi extraurbani. I tagli attuati da Asf sono del 5% sul totale dei chilometri percorsi dai bus che, tradotti in numerosi di corse soppresse, diventano 7-8%. Ciò significa un taglio di circa 200 corse al giorno. ma da Asf assicurano: "Abbiano agito più che altro sugli orari e le corsen dei giorni festivi".

Via i rami secchi - Le modifiche sono state decise da Asf Autolinee di concerto con Provincia di Como (per il servizio extraurbano) e Comune di Como (servizio urbano). L'assessore provinciale ai Trasporti, Patrizio Tambini, ha sottolineato che "sono state modificate o soppresse solo le corse con pochissimi utenti, quelle dove viaggiavano solo 2 o 3 persone". Il dirigente del settore Mobilità e Trasporti della Provincia, Giuseppe Cosenza, ha effettivamente parlato di "rami secchi che andavano comunque tagliati". "Il fatto è - ha poi aggiunto Cosenza - che se non ci fossero stati i tagli governativi avremmo potuto tagliare queste corse poco usate per migliorare la qualità del servizio nel 2012". L'assessore comunale Stefano Molinari ha ammesso che "dopo l'aumento dei biglietti stabilito a livello regionale si aggiunge il taglio dei finanziamenti: questo non è un bel messaggio per gli utenti dei mezzi pubblici. Noi come Comune abbiamo cercato di limitare i danni con una razionalizzazione delle corse. Avremmo voluto non privare del mezzo pubblico neanche quei due o tre passeggeri che salgono su certi bus poco utilizzati, ma non ci è stato possibile".

Linee urbane - Le modifiche al servizio urbano entreranno in vigore da lunedì 28 febbraio. vediamo solo alcune delle principali variazioni. Tra le modifiche apportate alla Linea 1 (Ponte Chiasso - Como - San Fermo/Nuovo Ospedale) si segnala che saranno soppresse le seguenti corse: Portici Plinio - Breccia delle 12.30; Portici Plinio - San Fermo delle 17.25; Camerlata - piazza Cavour delle 7.57; Breccia - Portici Plinio delle 13.34. La Linea 3 terminerà alle 14.57, garantendo così il servizio scolastico. Il servizio feriale e festivo della Linea 9 (Como - Cimitero Monumentale) sarà sostituito in entrambe le direzioni dalla Linea 4 (Camnago Volta - Como) che verrà quindi prolungata fino al cimitero Monumentale. Ancora un esempio: sulla Linea 7 (Lora - Sagnino) la prima corsa (5.32) del servizio feriale da Lora per Sagnino e l'ultima corsa festiva (21.10) da Sagnino per Lora saranno soppresse.

Linee extraurbane - Le modifiche alle linee extraurbane entreranno in vigore a partire dal 7 marzo. Sulla Linea C10 (Como - Menaggio - Colico) saranno soppresse 8 corse, sulla Linea C13 (Menaggi - Plesso) 2 corse; Linea C14 2 corse; Linea C17 (Dongo - Garzeno) 2 corse; altre 2 corse sulla Linea C19 (la Sondrio - Dongo delle 9.34 e la Dongo - Sondrio delle 10.51). E ancora, sulla Linea C20 (Como-Lanzo) 3 corse soppresse; Linea C28 soppresse 2 corse (la Cernobbio-Rovenna delle 19.11 e la Rovenna-Cernobbio delle 19.25). Soppresse 2 corse sulla Linea C30; soppresse 2 corse sulla C31. Soppresso il servizio festivo invernale sulla Linea C36 (Asso-Bellagio). Soppresse 2 corse feriali sulla C37 (Asso-Sormano delle 9.35 e Sormano-Asso delle 10.05). Sulla linea C40 (Como-Erba-Lecco) sono state soppresse 6 corse; Linea C45 (Como-Cantù soppresse 3 corse (la Como-Cantù delle 17.20, la Lurago-Como delle 14.20 e la Cantù-Lurago delle 18.30). Diverse modifiche agli orari sono stati apportati alla Linea C50. Soppresse 4 corse sulla Linea C52 (Como-Capiago-Cantù).

Si parla di

Video popolari

Autobus di Como, tagliate circa 200 corse al giorno

QuiComo è in caricamento