Risk manager: ecco il medico che si occupa della sicurezza durante le cure

All'Asst Lariana è la dottoressa Anna Sannino. Ecco cosa fa e perchè è importante conoscere il suo lavoro

Negli ospedali del comasco c'è un medico un po' diverso dagli altri, un dottore che non visita ma che è comunque importantissimo per migliorare la qualità e la sicurezza di tutti i ricoverati: si tratta del risk manager, una figura istituita a partire da una direttiva dell'Organizzazione mondiale della sanità, che, ci spiega la dottoressa Anna Sannino, che veste questo ruolo per la Asst Lariana: “identifica, analizza, valuta, comunica e monitora i rischi delle attività sanitarie, sociosanitarie e amministrative. L'obiettivo è fornire all'organizzazione metodi e strumenti per riconoscere e fronteggiare le difficoltà durante le cure. I punti di forza sono gli addetti all'unità operativa Miglioramento qualità e risk management e tutte le persone che collaborano con me nei vari settori dell'azienda e in ospedale".

Anna Sannino-3

E proprio per aiutarci a capire di cosa esattamente si occupi il risk manager, da oggi, 17 settembre, in occasione della Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita, istituita sempre dall'Oms, la Asst lariana ha ideato un manifesto e delle locandine da appendere nei vari reparti dei nostri ospedali. Identificazione del paziente, utilizzo dei farmaci, sicurezza in tutti gli ambienti, compresa la sala operatoria. Ma anche, e soprattutto, la prevenzione. Quindi grande attenzione ai rischi di caduta, all’abuso di sostanze da parte dei giovani. Tema purtroppo caldissimo è anche quello della violenza contro gli operatori, che negli ultimi anni è stata spesso sulle prime pagine dei giornali, ecco perché il risk manager impegna tante delle sue energie nello studio di soluzioni che possano abbattere la possibilità degli assistiti di nuocere a chi li vorrebbe aiutare. Conclude Sannino: “Tutti gli operatori sono tenuti ad applicare procedure per la sicurezza propria e dei pazienti. Fondamentale è anche la collaborazione del paziente e dei suoi familiari. Chi entra in ospedale può contribuire al mantenimento di un ambiente sicuro. Come? Seguendo le indicazioni che vengono date al momento dell'ingresso e adottando un comportamento rispettoso verso il personale e l'ambiente". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La bellissima figlia di Monica Bellucci, a Bellagio per uno spot, incanta il lago di Como

  • A 84 anni Giovanni va in pensione: senza di lui il bar della dogana chiude per sempre

  • Una ciclabile da Porlezza a Menaggio lungo la vecchia ferrovia: il modo "green" per ammirare il Ceresio

  • Justine Mattera sul lago di Como: "Altro che Las Vegas. Bellagio, quella vera, è un luogo magico"

  • Allerta meteo a Como e in tutta la Lombardia: forti temporali e calo delle temperature

  • "Ciao Tamba". L'addio dei colleghi al ragazzo annegato nel lago di Como

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento