Giovedì, 13 Maggio 2021
Alimentazione

Basta pancia gonfia! Un problema inestetico e di salute: scopri come risolverlo

I cibi che la causano e i rimedi

Uno dei disturbi più diffusi, che afflige in particolar modo le donne, è quello costituito dalla pancia gonfia. Questo è in grado di provocare veri e propri dolori, oltre a mettere a disagio chi ne soffre in quanto impedisce di vestirsi e di muoversi liberamente. 
La sensazione di avere la pancia gonfia è causata da un'eccessiva tensione addominale, spia di un accumulo gassoso nello stomaco e nell'intestino. E' un disturbo comune e spesso passeggero, provocato ad esempio da un pasto troppo abbondante o consumato troppo in fretta. Altre volte, invece, può essere un sintomo di fenomeni fisiologici, quali la sindrome premestruale o la menopausa. Raramente può nascondere patologie più serie, tra le quali appendicite, intolleranze alimentari (ad esempio la celiachia), gastroenterite virale o batterica, cancro al colon o all'ovaie e calcoli alla cistifelle.

I rimedi naturali 

Uno dei rimedi più noti contro la pancia gonfia è costituito dal carbone vegetale, una sostanza 100% naturale che ha la capacità di assorbire i gas nella pancia, inglobando l'aria in eccesso ingerita con l'alimentazione.
Anche le piante carminative hanno una funzione analoga, anche se, a differenza del carbone, non assorbono i gas, ma li eliminano. Tra queste possiamo trovare:

  • il finocchio: svolge un’azione stimolante sulla motilità dello stomaco e dell'intestino e ha proprietà antifermentative;
  • la menta: diminuisce la fermentazione e ha proprietà digestive e antisettiche;
  • la melissa: ha proprietà rilassanti, digestive, antibatteriche, antinfiammatorie e antispasmodiche;
  • il mirtillo: vanta proprietà antifermentative;
  • lo zenzero: digestivo e antiossidante.

Assumere fibre, fermenti lattici e probiotici può aiutare a regolarizzare l'attività intestinale. Molto importante è poi l'idratazione: ricordate di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno e di evitare tutte le bevande gassate, che andrebbero solo ad aggravare il problema. 

Alimentazione

Kefir - Sostituire il latte con il Kefir può essere una buona opzione in caso di intolleranza al lattosio. L’enzima presente in questo alimento (lattasi) è più facile da assimilare in quanto è predigerito dai batteri. In presenza di gas intestinali si consiglia di consumarlo in piccole quantità più volte al giorno.

Zenzero - E' da sempre considerato un alimento prezioso in caso di cattiva digestione, meteorismo e flatulenza. Bere una tazza di tisana allo zenzero aiuta ad eliminare gas in eccesso e a calmare l’apparato digerente.

Sedano - Il croccante gambo del sedano regola i movimenti intestinali e limita la formazione di gas. Inoltre, disintossica il corpo grazie al suo elevato contenuto di acqua. Aggiungetelo crudo ai vostri primi o secondi.

Rosmarino - Si tratta di un’erba aromatica che aiuta a prevenire il gonfiore, ad alleviare i dolori addominali e a favorire la diuresi. Utilizzatelo su carni, pesci o su pane e focacce.

Curcuma - Questa spezia è usata per curare le indigestioni e il gonfiore. E’ molto aromatica e regala al cibo un gradevole colore giallo. Affinchè l’alimento abbia effetto non dimenticate di associarlo al pepe nero: la piperina contenuta nel pepe nero favorisce, infatti, l'assorbimento della curcumina (ne basta un pizzico, circa il 3% rispetto alla quantità di curcuma).

Banana - Ricca di potassio, la banana aiuta a bilanciare la quantità di sodio presente nell’organismo. Se il sodio è la causa del gonfiore, il potassio ne è il rimedio.

Riso - Il Riso è un alimento facilmente digeribile. Pur essendo ricco di amido, non causa la produzione di gas, è, dunque, il miglior sostituto dei farinacei (come il grano, il mais e le patate) e un cibo ideale per la dieta contro la pancia gonfia.

Mele - Le mele contengono fruttosio, le persone che soffrono di malassorbimento di fruttosio, possono soffrire di problemi di digestione e gonfiore dopo averle consumate. Alternativa: cucinare le mele, può ridurre gli effetti del gonfiore, oppure potresti sostituirle del tutto, con diversi frutti come mirtilli, pompelmi o banane.

Latticini - Essere intolleranti al lattosio, può provocare crampi, diarrea e disagio addominale. È molto importante che se sospetti di essere intollerante a questi alimenti, lo confermi con l'aiuto del tuo medico. 

Aglio - E' un ottimo alimento antibatterico, ma contiene fruttani (oligo fermentabile, di-, mono-saccaridi e polioli), carboidrati a catena corta che alcune persone, non riescono a digerire. Alternativa: evitare l'aglio crudo e assicurarsi di cuocerlo prima di aggiungerlo ai piatti.

Sale - L'ingestione di quantità eccessive di sale nei cibi, potrebbe anche causare gonfiore addominale. Le persone generalmente trattengono liquidi a causa di ciò, che contribuisce al gonfiore nella zona addominale. 

Fagioli - Poiché i fagioli contengono zuccheri alfa-galattosidasi, sono uno degli alimenti che possono causare gas, come sottoprodotto della digestione. Alternativa: modifica la tua dieta, riducendo i fagioli o cerca di sostituirli con legumi più digeribili, come i fagioli neri. In alternativa, sostituiscili con i cereali.

Segale - Le persone pensano che passando al pane di segale, eviteranno il gonfiore associato al tradizionale pane integrale o bianco. Tuttavia, il pane di segale include ancora glutine, che può essere una delle principali cause di gonfiore, in soggetti gastro-sensibili. Alternativa: se il gonfiore fa davvero male, prova a tagliare il pane dalla tua dieta e sostituisci la segale, con riso integrale, quinoa o grano saraceno.

Lenticchie - Sebbene le lenticchie siano un carboidrato sano, per il fatto che sono ad alto contenuto di fibre, contribuiscono all'eccessiva produzione di gas se non vengono messe a bagno in acqua, prima di essere cucinate e poi ingerite. Alternativa senza gonfiore: optare per le lenticchie di colore più chiaro, in quanto presentano quantità di fibre ridotto rispetto a quelle più scure, producendo meno gas.

Crocifere - Verdure come broccoli, cavolfiori e cavolo, appartengono alla famiglia delle verdure crocifere, note come alimenti che causano gonfiore addominale.  Alternativa: sostituire i broccoli con patate dolci, lattuga o spinaci.

Bevande frizzanti - Molti quando cercano di perdere peso, spesso passano alle bevande gassate dietetiche. Tuttavia, le bevande gassate, contengono molto anidride carbonica e quindi sono la causa più comune di gonfiore.

Anguria - Come le mele, questa merenda estiva, contiene fruttosio e per molti può causare mal di stomaco e gonfiore. Alternativa: le angurie possono essere molto rinfrescanti in estate, ma per evitare il gonfiore sostituirle con pompelmi e banane.

Gomma da masticare - Potrebbe essere causa del disagio. Questo perché durante la masticazione, molta aria entra nello stomaco, che si accumula.

Come contrastare la pancia gonfia

Per prima cosa è necessario accertarsi di non soffrire di intolleranza al lattosio o al glutine, tra le cause principali di gonfiore addominale e meteorismo. In questi casi, per risolvere il problema bastetà eliminare dalla propria alimentazione determinati cibi.  Da evitare prodotti: latte e derivati, fritture, piatti grassi e dolcificanti artificiali. Da limitare anche il consumo di cavoli, melanzane, carote e legumi, che provocano meteorismo e flatulenza,
Da preferire invece prodotti senza lievito e tutti gli alimenti che contengono fibre, come quelli integrali. La frutta è consigliabile consumarla lontana dai pasti, in modo che non fermenti insieme agli altri cibi ingeriti.

I consigli in più

  • Mangiare lentamente, masticando bene il cibo e senza parlare, evitando così di inghiottire troppa aria che andrà poi ad accumularsi nello stomaco e nell'intestino. 
  • Evitare di abbuffarsi e di coricarsi immediatamente dopo il pasto.
  • Evitare di masticare chewingum o troppe caramelle, bere con la cannuccia o sorseggiare la superficie di una bevanda calda, in quanto, così facendo, si ingerisce anche aria inconsapevolmente.
  • Non abusare di lassativi a base di fibre che, gonfiandosi a livello gastro-intestinale, favoriscono la pancia gonfia.
  • Praticare esercizio fisico costante: lo sport è un rimedio particolarmente efficace sia per l'umore che per alleviare il gonfiore della pancia.
  • Non fumare durante i pasti.
  • In assenza di patologie lombo-sacrali, un buon rimedio per attenuare il meteorismo è praticare esercizi mirati, come quelli di torsione del busto con bastone: poggia sulle spalle un bastone e ruotalo da destra a sinistra inclinando leggermente il tronco in avanti. Ripeti ruotando poi da sinistra a destra.

Abitudini alimentari malsane

Ogni volta che ti siedi per mangiare, la cosa migliore da fare è mettere da parte le tue preoccupazioni, insieme a telefonate, discussioni, ecc. Queste situazioni, fanno sì che le persone mangino il loro cibo più rapidamente, senza masticare correttamente. Questo in seguito si traduce in disagi causati da cattiva o ardua digestione. La digestione lenta consente al cibo di fermentare all'interno del corpo, producendo gas e costipazione. Se sei una persona nervosa, non sederti a tavola, meglio prima calmarsi e nel momento l’umore si ristabilizza, sederti a mangiare. Mangiare mentre si è nervosi o irrequieti è abbastanza comune, ma ciò crea un terribile senso di pesantezza allo stomaco.

Mentre i sintomi dell'infiammazione addominale, compaiono temporaneamente dopo aver ingerito alcuni tipi di alimenti, ciò non significa che sia un problema serio. Tuttavia, se oltre a gas e gonfiore, si verificano diarrea, vomito o altri sintomi, è necessario sempre consultare un medico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basta pancia gonfia! Un problema inestetico e di salute: scopri come risolverlo

QuiComo è in caricamento