La nuova ordinanza "salva" i vini e gli alcolici: possibile acquistarli dopo le 18

Con l'ordinanza del 21 ottobre, concessa la vendita di alcolici a Como e in tutta la Lombardia, ma solo d'asporto e da consumare in luoghi privati

Scaffale dei vini in un supermercato

Una norma che aveva lasciato perplesse molte persone, quella formulata con la prima ordinanza regionale dal governatore della Lombardia Attilio Fontana ( in essere per qualche giorno, ovvero dal 17 al 21 ottobre). Ci riferiamo al divieto di comprare alcolici dopo le ore 18, anche nei supermercati. 

Ma con la nuova ordinanza di mercoledì 21 ottobre, quella che ha istituito il coprifuoco dalle 23 alle 5 e la chiusura di molti negozi nel weekend per fronteggiare l'impennata di contagi Covid in Lombardia, la Regione ha "salvato" la vendita di bevande alcoliche dopo le 18 per asporto. 

La Coldiretti lombarda si "intesta" il successo della "correzione" e parla di «vendita salva per asporto di vino anche dopo le 18». In precedenza, l'organizzazione degli imprenditori agricoli aveva lamentato che lo stop all'asporto di alcolici avrebbe avuto ripercussioni pesanti sull'attività economica di circa tremila aziende vitivignicole presenti in Lombardia (e, naturalmente, sulle vendite di tutte le altre, nazionali ed estere).

Le cantine aziendali avrebbero subìto i maggiori contraccolpi. Ma la giunta regionale, con l'ordinanza 623 del pomeriggio di mercoledì, disponendo principalmente la chiusura alle 23 dei locali e dei ristoranti, ha "cancellato" il divieto di asporto di alcolici a partire dalle 18, che quindi è ora consentito, sia per i bar sia per i supermercati, con il divieto di consumo nelle vicinanze del luogo di acquisto e, viene ribadito, in aree pubbliche.

In parole povere, è di nuovo possibile acquistare bevande alcoliche al supermercato durante la spesa, oltre che appunto nei bar e ristoranti per portarle all'esterno, ma a patto di consumarle in luoghi privati. E sono "salvi" anche i negozi di fiori nei weekend, che non dovranno chiudere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

  • Lockdown di Natale: dal 20 dicembre al 10 gennaio tutti a casa

  • Allarme al Sant'Anna, 3 bambini colpiti dalla sindrome di Kawasaki. Forse correlazione con covid

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

Torna su
QuiComo è in caricamento