rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Coronavirus

Green pass, dal 1° febbraio anche per i negozi: la questione supermercati

Una matassa da sbrogliare per i centri commerciali: si attendono indicazioni precise dal Governo

Sono ancora tante le matasse da sciogliere in questo nuovo decreto. Dal 1° febbraio il green pass è previsto anche per chi entra nei negozi (non essenziali) ma si potrà ancora entrare nei supermercati (con mascherina) esattamene come adesso. Il green pass in sintesi non sarà necessario negli alimentari, nelle farmacie e nei negozi che vendono prodotti essenziali. 

In attesa della lista dettagliata da parte del Governo, si solleva la questione centri commerciali dove è indicato l'utilizzo della certificazione verde. 

Alberto Frausin, presidente di Federdistribuzione, in un'intervista su Il Messaggero rileva alcune problematiche che potrebbbero essere sollevate. Spiega al Messaggero: "Nei centri commerciali ci sono gli ipermercati, i tipici grandi punti vendita di alimentari che però vendono anche prodotti di uso quotidiano.

Non vorrei che ci si trovasse a dover gestire l'eventuale controllo del green pass in base alle diverse casistiche di cosa i clienti acquistano. Auspico insomma che non siano applicati sistemi che aggravino i costi e la complessità per le aziende...".

Vi ricordate quando, nel 2020 in alcuni supermercati vennero bloccate le vendite di prodotti come cartoleria, giocattoli perchè non ritenuti essenziali? Non si dovrebbe arrivare a questo perchè penalizzerebbe chi ha il super green pass, ma bisognerà controllare chi compra cosa? E chi dovrà effettuare il controllo? 

Frausin si augura che sia lo Stato a occuparsi di questo e spera che non vengano create nuove complessità tanto più che negli ipermercati si entra sempre e comunque con la mascherine. 

Le altre date

Dal 10 gennaio super green pass obbligatorio per: alberghi e strutture ricettive, cerimonie civili o religiose, sagre, fiere, ristoranti anche all'aperto, impianti sciistici, palestre, piscine, centri benessere, sagre e fiere, centri congressi, centri culturali, ricreativi, aerei, treni navi, trasporto pubblico locale.
L’obbligo di green pass per i servizi alla persona (come il parrucchiere) varrà dal 20 gennaio.

Green pass base per tutte le altre attività e negozi dal 1° febbraio: si attende però nei prossimi giorni un nuovo Dpcm che fornisca una lista precisa delle attività escluse dall’obbligo di green pass poichè ritenute essenziali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass, dal 1° febbraio anche per i negozi: la questione supermercati

QuiComo è in caricamento