rotate-mobile
/~shared/avatars/38622239121974/avatar_1.img

Paolo

Rank 0.0 punti

Iscritto lunedì, 3 febbraio 2020

Como lungolago, è successo ancora: uomo investito da una moto sulle strisce pedonali

"La verità è che tutti i semafori di Como mancano di sincronizzazione, tu parti con il verde, il semaforo successivo diventa immediatamente rosso. Questo crea nervosismo e forse questa è una delle cause degli incidenti. La situazione è in continuo peggioramento, semafori obsoleti e mal regolati, invece di favorire l onda verde a velocità bassa e costante, creano code e naturalmente un maggior inquinamento per questi continui stop end go, a seguito del malfunzionamento dei semafori i pedoni sono fermi con il rosso senza che arrivi nessuna auto e alla fine si arrischiano sulle strisce con rosso pedonale, poi arriva la prima delle auto rilasciata finalmente dal semaforo precedente e il pedone rischia di essere colpito dal mezzo, ma ormai Como da anni convive con questi problemi …."

27 commenti

"Il Patria fermo per colpa della burocrazia". L'ira di Alessio Butti contro il Ministero

"Non capisco perché un bene storico deve essere dato in gestione a un privato, e creare questo problema di manutenzione, deve prendersene carico la navigazione laghi e metterlo in linea come il Concordia e utilizzarlo per promuovere il nostro lago. Meraviglioso sarebbe vedere i due natanti che sfrecciano con le loro pale nelle acque del Lario, come avveniva negli anni passati!!"

2 commenti

Autosilo al Gallio bocciato definitivamente, favorevoli solo i consiglieri di Fratelli d'Italia

"Siamo alle solite, autosilo al Gallio, giustamente rovina quella zona di verde, ma quando una impresa edile aveva proposto un bel autosilo sotterraneo lungo le mura di Viale Varese, ottima location, molto più vicina al centro, subito si sono alzate le voci del no del Comune. Adesso l ultima spiaggia è la zona ex stecav, ma molto meno appetibile, bisogna attraversare una tangenziale e ed molto più delocalizzata, perciò non si potrà più fare a meno dei parcheggi lungo le mura, e come il gatto che si morde la coda. Il presente è veramente penoso, ma anche il futuro non lo vedo roseo da come già si sono espressi i nuovi candidati, vige il solito immobilismo."

2 commenti

Vista compromessa, Nessi: "Le fiorire del lungolago devono essere interrate"

"Sono completamente d’accordo con il consigliere Vittorio Nessi. Anche io non ritengo necessaria, per un lungolago questa forzatura delle “tematiche”, abbiamo degni monumenti dedicati. Inoltre interriamo queste fioriere predisponendo, se necessario, prima di fare le solette sopra le vasche di decantazione zone adeguate per fare radicare questi arbusti. Abbiamo una vista del lago stupenda, penso che un lungolago elegante, con arredi di buona qualità, semplice, con poche artifici, possa durare nel tempo."

3 commenti

Mongolfiera sbatte contro il Tempio Voltiano e lo danneggia

"Io mi chiedo, chi del comune di Como ha dato l autorizzazione al decollo di una mongolfiera ai giardini a lago, in un piccolo prato collocato tra due importanti monumenti e spesso come tutti sanno spesso in mattina e durante il giorno sferzato da potenti venti da Nord o Tivano! Luogo frequentato anche nella prima mattinata da biker e persone che passeggiano o corrono. Io ho visto alcuni di questi decolli e spesso la mongolfiera si è avvicinata pericolosamente al Tempio Voltiana e si è scontrata con le fronde delle piante. Era inevitabile quello che è successo. Sarebbe importante sapere per noi cittadini, ripeto chi ha dato il permesso, e probabilmente sospenderlo per la totale incapacità di svolgere il suo lavoro, perché non solo abbiamo un monumento danneggiato, ma se questi calcinacci fossero caduti sulla testa di passanti, forse ci poteva scappare il morto. Mi auguro che da adesso in poi il Comune si svegli dal suo letargo e sospenda per sempre la possibilità di decollare in quella porzione di prato."

5 commenti

Arredi del lungolago, nel progetto spuntano i gradini

"Se esiste un progetto, perché non viene pubblicato, in modo che tutti i cittadini possano vedere come sarà il nuovo lungolago. Non sono architetto, ma bisogna penso sapere come sarà il progetto, per predisporre prima della pavimentazione, tutti gli impianti tecnici, luce, irrigazione, fognature, e naturalmente le zone dove creare aiuole e piantumazioni , se ci saranno, o sarà una colata di cemento???"

3 commenti

La vergogna del lungolago di Como

"Il prato in quello stato si presentava già un mese fa, ma se si fanno gli appalti e non c è nessuno che controlla le opere, questo è il risultato, basta guardare le aiuole della passeggiata per Villa Olmo, un po’ di nuove Guinea, mezze rovinate, zone con erbacce e zone con i buchi dove una volta c erano piantine, oggi ho visto che venivano bagnate, ma è importante sostituire e ricollocare ciò che manca, andate a vedere anche la fontana di Libenskin , trasformata in palude puzzolente."

1 commenti

I 10 migliori lidi del lago di Como

"Vorrei sapere chi ha scritto questo servizio, dare per aperto la piscina di Gera Lario è un eufemismo, sia il bar che la piscina adiacente sono chiusi. Non c è nessun gestore che vuole prenderla, sarà difficile che riapra questa stagione."

1 commenti

Como, macchina intrappolata tra le sbarre del passaggio a livello

"Molto più problematico è il passaggio a livello di Via Tommaso Grossi, io ci passo almeno due volte al giorno, spesso ci sono file kilometriche, a causa del tempo semaforico verde del semaforo ? che incrocia via Dante molto corto, che non riesce a smaltire le code. Con tutte le attenzioni del caso per non rimanere incastrato tra le sbarre, mi fermo prima delle strisce pedonali, ma spesso accade che al
momento che si crea dopo il passaggio a livello lo spazio sufficiente, faccio per partire, e l auto in fila a sinistra si infila velocemente a destra, allora io rimango proprio tra le rotaie! La verità è che delle strade così trafficate non dovrebbe avere il passaggio di un treno"

4 commenti

Como lungolago, è successo ancora: uomo investito da una moto sulle strisce pedonali

"La verità è che tutti i semafori di Como mancano di sincronizzazione, tu parti con il verde, il semaforo successivo diventa immediatamente rosso. Questo crea nervosismo e forse questa è una delle cause degli incidenti. La situazione è in continuo peggioramento, semafori obsoleti e mal regolati, invece di favorire l onda verde a velocità bassa e costante, creano code e naturalmente un maggior inquinamento per questi continui stop end go, a seguito del malfunzionamento dei semafori i pedoni sono fermi con il rosso senza che arrivi nessuna auto e alla fine si arrischiano sulle strisce con rosso pedonale, poi arriva la prima delle auto rilasciata finalmente dal semaforo precedente e il pedone rischia di essere colpito dal mezzo, ma ormai Como da anni convive con questi problemi …."

27 commenti

"Il Patria fermo per colpa della burocrazia". L'ira di Alessio Butti contro il Ministero

"Non capisco perché un bene storico deve essere dato in gestione a un privato, e creare questo problema di manutenzione, deve prendersene carico la navigazione laghi e metterlo in linea come il Concordia e utilizzarlo per promuovere il nostro lago. Meraviglioso sarebbe vedere i due natanti che sfrecciano con le loro pale nelle acque del Lario, come avveniva negli anni passati!!"

2 commenti

Autosilo al Gallio bocciato definitivamente, favorevoli solo i consiglieri di Fratelli d'Italia

"Siamo alle solite, autosilo al Gallio, giustamente rovina quella zona di verde, ma quando una impresa edile aveva proposto un bel autosilo sotterraneo lungo le mura di Viale Varese, ottima location, molto più vicina al centro, subito si sono alzate le voci del no del Comune. Adesso l ultima spiaggia è la zona ex stecav, ma molto meno appetibile, bisogna attraversare una tangenziale e ed molto più delocalizzata, perciò non si potrà più fare a meno dei parcheggi lungo le mura, e come il gatto che si morde la coda. Il presente è veramente penoso, ma anche il futuro non lo vedo roseo da come già si sono espressi i nuovi candidati, vige il solito immobilismo."

2 commenti

Vista compromessa, Nessi: "Le fiorire del lungolago devono essere interrate"

"Sono completamente d’accordo con il consigliere Vittorio Nessi. Anche io non ritengo necessaria, per un lungolago questa forzatura delle “tematiche”, abbiamo degni monumenti dedicati. Inoltre interriamo queste fioriere predisponendo, se necessario, prima di fare le solette sopra le vasche di decantazione zone adeguate per fare radicare questi arbusti. Abbiamo una vista del lago stupenda, penso che un lungolago elegante, con arredi di buona qualità, semplice, con poche artifici, possa durare nel tempo."

3 commenti

Mongolfiera sbatte contro il Tempio Voltiano e lo danneggia

"Io mi chiedo, chi del comune di Como ha dato l autorizzazione al decollo di una mongolfiera ai giardini a lago, in un piccolo prato collocato tra due importanti monumenti e spesso come tutti sanno spesso in mattina e durante il giorno sferzato da potenti venti da Nord o Tivano! Luogo frequentato anche nella prima mattinata da biker e persone che passeggiano o corrono. Io ho visto alcuni di questi decolli e spesso la mongolfiera si è avvicinata pericolosamente al Tempio Voltiana e si è scontrata con le fronde delle piante. Era inevitabile quello che è successo. Sarebbe importante sapere per noi cittadini, ripeto chi ha dato il permesso, e probabilmente sospenderlo per la totale incapacità di svolgere il suo lavoro, perché non solo abbiamo un monumento danneggiato, ma se questi calcinacci fossero caduti sulla testa di passanti, forse ci poteva scappare il morto. Mi auguro che da adesso in poi il Comune si svegli dal suo letargo e sospenda per sempre la possibilità di decollare in quella porzione di prato."

5 commenti
QuiComo è in caricamento