Cernobbio, illegittima la multa alla minicar in sosta sui posti moto

Il giudice di pace ha dato ragione alla donna contro il Comune

Aveva ragione lei e lo ha dimostrato portando il Comune di Cernobbio davanti al giudice di pace. Dopo 9 mesi è arrivata la sentenza: la multa che un vigile di Cernobbio le ha dato il 17 gennaio 2020 era illegittima e per questo il giudice l'ha annullata.
L'agente di polizia locale aveva affibbiato alla donna una contravvenzione perché la sua minicar sostava sui posti bianchi per le moto. Lei, però, ha presentato ricorso e senza neanche avvalersi di un avvocato ha dimostrato che la minicar secondo la legge è equiparata a un motociclo e per questo può sostare sui posti destinati alle moto, purché si tratti di posti privi dei singoli stalli per le due ruote. Come quello, appunto, situato in via Cinque Giornate a Cernobbio, dove la donna è stata multata.

sentenza giudice pace minicar su posti moto-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Circola su WhatsApp la nuova truffa: questa volta arriva da un numero della vostra rubrica

  • Tutti i segreti della città fantasma

  • Lombardia in zona gialla (rafforzata) dal 26 aprile: cosa riapre

  • Luce sulla città: 3 cose che (forse) non sapete sul Faro di Brunate

  • Como: Seconda Strada apre un punto vendita in via Cecilio

  • Como, quando può tornare la zona gialla con locali aperti a cena e coprifuoco alle 24

Torna su
QuiComo è in caricamento