Trovi questa tomba irrispettosa?

Il caso del sepolcro dell'attivista gay fa discutere anche la BBC

A porsi la questione è la prestigiosa BBC, che in un lungo articolo dedicato al caso della tomba di Carlo Annoni, infermiere 61enne morto ad aprile 2017, si è interrogata sul perchè il sepolcro voluto dal compagno Corrado Spanger faccia tanto discutere. 

Il tutto, come scritto a suo tempo da QuiComo, era nato dopo che Andrea Ballabio, consigliere di Forza Italia del comune di Mariano Comense, aveva fatto scoppiare il caso politico trovando la tomba di Annoni troppo vistosa. Così "fastidiosamente" colorata da pensare di proporre un "piano colori" al quale tutti dovrebbero attenersi tumulando i propri cari nel cimitero cittadino.

"Trovi questa tomba rrispettosa?", titola nel suo articolo la BBC. La giornalista inglese Rebecca Seales, dopo avere sgomberato il campo dal  pensiero che il caso sia nato solo per una questione di genere, prova a darsi delle risposte partendo dalle ragioni storiche che vogliono il grigio quale colore dominante dei campisanti. 

Ma il colore - ricorda nell'articolo il Prof. Douglas Davies, direttore del Centro Studi per la Vita e la Morte dell'Univesità di Durham in Inghilterra - in Italia incontra molte difficoltà, al contrario di molte altre parti del mondo dove invece viene comunemente utilizzato per ornare le tombe. Un usanza che sposa perfettamente con alcune tradizioni locali, pensiamo ad esempio al Messico e a molti altri paese del Sud America o all'Africa. 

La psicologa Sally Austen, interrogata dalla BBC, la pensa così: "I politici che vogliono sopprimere il colore nei nostri cimiteri vanno contro la cultura religiosa, che celebra la morte come il passaggio a una nuova vita. Non solo, reprimono anche il semplice desiderio di ricordare una persona deceduta con i ricordi felici del tempo che abbiamo condiviso". E allora non è poi così strano se una tomba diventa un monumento all'amore in Technicolor.

E mi viene in mente un celebre cimitero di Key West, in Florida, famoso gli epitaffi dei suoi dissacranti ospiti, ne ricordo due in particolare: "Almeno stasera so dove dormi", vergato dalla moglie dell'estinto, e un locanico "Ve lo avevo detto che non stavo bene". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Como cancella l'Iva e diventa un Duty Free a cielo aperto. Obiettivo: attrarre gli stranieri

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

Torna su
QuiComo è in caricamento