Lungolago di Como, M5S contro le paratie: "Opera inutile e progetto costoso"

La prossima settimana attesa la presentazione dello stato di avanzamento dei lavori da parte dell'assessore regionale Sertori

Il cantiere delle paratie a Como

Si riaccende il dibattito sul lungolago di Como e sulle paratie in vista della presentazione, la prossima settimana dello stato di avanzamento dei lavori da parte dell'assessore regionale agli Enti Locali, Montagna e Piccoli comuni Massimo Sertori.

Oltre a quella dei Verdi, che nel pomeriggio di sabato 22 febbraio 2019 ha organizzato un flash-mob tra le vie del centro città per esprimere contrarietà all'opera, tra le posizioni più critiche del progetto che verrà portato a termine c'è quella del Movimento 5 Stelle.

“Abbiamo sempre ritenuto inutile quest'opera anche per via della mutazione climatica che stiamo attraversando – spiega Fabio Aleotti, consigliere comunale del M5S in un comunicato ufficiale – Oltretutto si tratta di un progetto molto costoso e che molto probabilmente comporterà dei costi aggiuntivi di manutenzione. Noi del Movimento 5 Stelle avevamo presentato un'ipotesi di progetto decisamente più economica e pratica. Ma a questo punto, però, sembra troppo tardi -conclude Aleotti-e la Regione non ne vuole sapere ne di annullare la terminazione dell'opera ne di modificarne il progetto per ridurne l'impatto e i costi di realizzazione e mantenimento dell'opera”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, infetto un ragazzo della Valtellina. I contagi in Lombardia sono già 89

  • Coronavirus a Como: paziente infetto trasferito all'ospedale Sant'Anna

  • Coronavirus, non solo le scuole: dalle 18 chiusi pub e discoteche, non i ristoranti

  • Coronavirus, proposta shock in Ticino: chiudere accesso ai frontalieri

  • Il panino più caro d'Italia è sul Lago di Como

  • Da Moreno, in crisi la catena dello shopping low cost: timore per i dipendenti di Olgiate e Vertemate

Torna su
QuiComo è in caricamento