Tassista morto sulla Milano-Meda, raccolta fondi dei colleghi per ricordare Eugenio Fumagalli

Iniziativa di solidarietà dei tassisti milanesi per acquistare un defibrillatore portatile: tutte le informazioni

Eugenio Fumagalli, il tassista di Carugo ucciso sulla Milano-Meda

Una raccolta fondi per acquistare un defibrillatore in memoria di Eugenio Fumagalli, il tassista-eroe di Carugo morto nell'incidente sulla Milano-Meda il 13 gennaio 2019, travolto e ucciso dopo essersi fermato a soccorrere due ragazzi tamponati da un'auto pirata. Alla guida un ragazzo, rintracciato dalla polizia e arrestato.
L'hanno organizzata i tassisti milanesi colleghi di Fumagalli di Official Taxi Service di Milano, gli stessi che all'indomani dell'incidente avevano listato i taxi con un fiocco nero in segno di lutto.
La raccolta fondi è finalizzata all'acquisto di "un defibrillatore portatile - si legge sulla pagina facebook ufficiale dell'associazione- che sarà consegnato a personale competente". In base alla somma raccolta i tassisti valuteranno se comprare una o due apparecchiature. 
Le donazioni si possono effettuare tramite bonifico bancario a Taxi Service Milano Associazione No Profit -
IT 14 U 05584 01716 000 000 000 055 - Causale: In memoria di Eugenio Fumagalli.
Maggiori informazioni sulla pagina facebook dell'associazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Giovanni, senzatetto orgoglioso

  • Tragedia sui monti di Sorico: cacciatore morto per prendere un cervo

  • Como, ragazza di 18 anni violentata al primo appuntamento: arrestato barista del centro

  • Incidente a Mariano Comense: morto un motocilista di 53 anni

  • Como, picchia la moglie in centro: il video dell'arresto

  • Incidente a Como: una persona incastrata fra le lamiere

Torna su
QuiComo è in caricamento