Fridays for future, eco-manifestazione su due ruote: biciclettata per chiedere la super pista ciclabile di Como

Il 20 luglio nuovo evento comasco del movimento che ecologista

Una nuova eco-protesta in arrivo il 20 luglio 2019 a Como. I giovani comaschi aderenti al movimento internazionale Friday for future - lanciato dalla ragazzina svedese Greta Thunberg - hanno organizzato una biciclettata per sensibilizzare l'opinione pubblica, ma sopratuttto l'amministrazione comunale di Como, riguardo all'urgenza di realizzare entro il 2020 la super pista ciclopedonale della Dorsale dei Pellegrini.

L'evento di protesta

Il gruppo di eco-militanti si ritroverà alle 15.30 davanti al Monumento ai Caduti, in viale Puecher a Como. L'invito a partecipare è aperto a tutti, anche a coloro che vogliano aderire con altri mezzi (rigorosamente non a motore e non inquinanti). La protesta si concluderà ai giardini a lgo, in zona locaomotiva.

Perché si manifesta

L'evento è stato organizzato per chiedere all'amministrazione comunale di impegnarsi a realizzare entro il 2020 il tratto di propria competenza della pista ciclopedonale cosiddetta Dorsale dei Pellegrini. Si tratta di un piccolo tratto di quello che è il maxi progetto europeo della Erovelo5, vale a dire la super pista ciclabile che dovrebbe collegare idealmente Londra a Brindisi attraverso sei Paesi.

Il progetto completo: tavole e descrizione

Progetto bloccato

La realizzazione della pista ciclopedonale a Como ha incontrato un forte rallentamento dovuto alla resistenza di alcuni commercianti che si sono opposti all'eliminazione di una quarantina di posti auto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Dieci gite in giornata a partire da Como: una mini-guida per non restare a corto di idee

  • Cosa fare in settimana a Como: 7 appuntamenti per 7 giorni

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Evasione e frode fiscale nei rally: tre società nei guai per 12 milioni di euro di false fatture

Torna su
QuiComo è in caricamento