rotate-mobile
Erba Erba / Viale Resegone

A Erba la sfida tra giovani macellai

Campionato italiano Federcarni a RistorExpo

Macellai si sfidano a colpi di coltello, sfilacciature e disossamenti. A RistorExpo di Lariofiere a Erba si svolge il secondo campionato italiano di giovani macellai. In gara il 4 aprile ci saranno 13 macellai under 35 provenienti da mezza Italia: Davide Stefanoni di Erba, Ludovico Gagliardi di Molfetta, Nicolas Sibra di Codogno, Angelo Capizzi di Enna, Mattia Goffredo di Torino, Matteo Villani di Thiene, Daniele Arnau di Milano, Michele Valsecchi di Lecco, Paolo Ostinelli di Como, Davide Dal Pozzo di Chiavenna, Edoardo Bisogno di Carate Brianza, Andrea Giuseppe Roberto di Tradate, Luca Sala di Carate Brianza.

macellai federcarni-2

Sono loro i protagonisti della sfida in punta di coltello. Dieci i criteri di valutazione: disosso, sezionamento, manualità del taglio, ordine e pulizia, minimo scarto, inventiva e fantasia, presentazione, cottura e creazione
insaccato, degustazione. In palio da 1 a 5 coltelli che saranno assegnati da una giuria qualificata di macellai
esperti, chef, gourmet e giornalisti enogastronomici.

“Difficile parlare in modo positivo di qualunque argomento mentre arrivano messaggi di guerra e disperazione – commenta il presidente nazionale di Federcarni, Maurizio Arosio -. Strano parlare di lavoro come necessità umana e sociale improrogabile, quando dal tuo osservatorio nazionale vedi una delle professioni più antiche arrancare in cerca di giovani a cui trasferire un’attività che, ancora oggi, è in grado di dare soddisfazioni a chi la intraprende. Il tema è così attuale, impegnativo e con dimensioni preoccupanti da diventare Decreto del Ministro per le Politiche Giovanili e del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, adottando il piano “Neet working” per avvicinare i giovani al mondo del lavoro anche attraverso la formazione. Federcarni da tempo ha intrapreso la strada della formazione. Non solo con i metodi classici: anche il Campionato italiano giovani macellai è stato creato per dare possibilità di incontro, essere momento di conoscenza e di scambio. La figura dei tutor, tutti macellai di successo, è l’anello di giunzione tra la conoscenza e l’esperienza, tra la voglia di conoscere e l’esperienza del successo vissuto. Per questo motivo, la seconda edizione del Campionato sarà ancora più legata all’aspetto dell’esperienza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Erba la sfida tra giovani macellai

QuiComo è in caricamento