Centro storico Via Rodari

Ztl di Como: già funzionanti le telecamere in uscita. Per ora è solo un test

Da fine ottobre i cartelli per segnalarle, poi fioccheranno le multe

Bisogna attendere ancora perchè le nuove telecamere per il controllo degli ingressi e delle uscite dal centro storico di Como diventino operative.

Quello che manca è la segnaletica che avverte gli automobilisti della presenza dell'apparecchiatura: segnaletica che deve riportare anche il numero verde della polizia locale cui gli automobilisti potranno rivolgersi per avere informazioni. Senza i cartelli non è possibile sanzionare chi sgarra.

Arrivate tutte le autorizzazioni burocratiche, in questi giorni sono in fase di produzione i cartelli, che dovrebbero essere pronti in questa settimana. Poi, secondo le previsioni del comune, la segnaletica dovrebbe essere installata nell'ultima decade di ottobre.

Sotto la lente soprattutto i varchi della zona a traffico limitato più recente, cioè via Rodari, piazza Roma, piazza Cavour e via Cairoli.

Secondo quanto riferito dall'ufficio stampa del comune di Como, il sistema di fatto è già funzionante: telecamere sono state posizionate ai varchi di via Rodari e via Cairoli. Non a tutti gli eccessi, comunque, le telecamere registreranno sia l'ingresso che l'uscita dalla zona a traffico limitato, ma solo in alcuni punti.

La polizia locale di Como sta effettuando i test per monitorare la situazione e non sono in pochi, dalle prime verifiche, i "furbetti" che entrano nella ztl incuranti del divieto, approfittando dell'assenza delle telecamere. I dati di fatto vengono già rilevati, ma in assenza dell'apposita segnaletica non è possibile sanzionare solo tramite la videosorveglianza. Gli automobilisti vengono multati solamente se "beccati" in flagranza dagli agenti.

Per un mese circa da quando verrà installata la segnaletica il nuovo sistema dovrebbe convivere con quello vecchio. In seguito verrà disattivato il varco in via Florio da Bontà, la strada che da via Fontana, a ridosso di piazza Cavour, conduce in piazza Perretta: qui la telecamerà verrà spenta in quanto con l'allargamento della ztl quella strada risulta già all'interno di un'area ad accesso limitato, dove le auto non autorizzate non devono proprio arrivare.

Secondo la prassi, spiega il comune di Como, dal posizionamento della segnaletica ci sarà circa un mese per così dire di prova: dapprima verranno installati cartelli che annunciano l'entrata in funzione delle telecamere, poi dal giorno "X" i varchi saranno presidiati a scopo informativo e preventivo dalle pattuglie delle polizia locale fino all'entrata a regime del sistema.

Da qui in poi cominceranno le sanzioni per gli automobilisti privi di permesso che, ripresi dalle telecamere, entrano nella ztl. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl di Como: già funzionanti le telecamere in uscita. Per ora è solo un test

QuiComo è in caricamento