rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Centro storico Viale Varese

Parco giochi di viale Varese, un dono alla città: "Ma il Comune non se ne prende cura"

Il Kiwanis Club sottolinea l'immobilismo dell'amministrazione nel garantire il decoro dell'area

Un regalo alla città ma del quale nessuno sembra prendersene cura. Stando alle affermazioni dell'associazione Kiwanis il parco giochi incklusivo donato alla città nel novembre 2019 per riqualificare i giardini di viale Varese apparirebbe oggi come un vero e proprio spreco di soldi, un gesto di beneficenza finito nel vuoto. Il vuoto in questione è quello lasciato dalla carenza di manutenzione e cura d quest'area la cui vocazione più che la fruibilità da parte di famiglie con bambini sembra quella di ricettacolo di degrado e latrina a cielo aperto. 
Nella domenica del 14 novembre 2021 i volontari di Kiwanis e Per Como Pulita hanno effettuato un sopralluogo nel parco giochi in questione, a ridosso delle mura in viale Varese, trovando una situazione deprecabile. Durissime le critiche all'amministrazione comunale: "Ciò che abbiamo dovuto riscontrare, con grande tristezza, è lo stato di incuria e di abbandono che caratterizza il parco giochi", si legge in una nota stampa del Kiwanis Club di Como. 
"Va premesso che al momento della donazione - si legge inoltre - erano stati formulati  auspici di attenzione da parte dell’ Amministrazione verso un luogo già allora sicuramente non attrattivo; particolarmente per le mamme ed i bambini, considerata la  abituale frequentazione dei giardini di Viale Varese.   La localizzazione del parco giochi , imposta dall’ Amministrazione, presupponeva la realizzazione di un impianto di illuminazione adeguato e di video sorveglianza,  la presenza di servizi igienici a servizio dell’ utenza,  oltre  la sorveglianza di personale adeguato per  il contrasto  alla frequentazione da parte  di soggetti inidonei a luoghi dedicati ai bambini. In due anni nulla di tutto ciò è stato realizzato".

Infatti, i giochi vengono vandalizzati e utilizzati da adulti,  il perimetro delle mura costituisce latrina a cielo aperto e immondizia di ogni sorta viene abbandonata ovunque.

Il resoconto del soralluogo è eloquente: "Domenica mattina in particolare è stato raccolto un paralume una panchina divelta riversa sul prato è stata riposizionata e di fronte alla stessa erano presenti diversi rasoi monouso ed accendini. Lo scheletro di una bicicletta elettrica (rubata ? ) era abbandonato sul prato; pezzi di metallo, tappi  di birra, bottiglie di plastica e cartacce di ogni genere  “arredano” il parco giochi. Una altalena è stata riparata e diverse scritte cancellate".

"Non erano certo queste le attese e le speranze dei volontari che autotassandosi hanno raccolto una cifra significativa per realizzare il parco e donarlo alla città - è il duro commento conclusivo del Kiwanis Club - non erano certo queste le speranze di vedere una Amministrazione presente ed attenta alle esigenze dei propri bambini". 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco giochi di viale Varese, un dono alla città: "Ma il Comune non se ne prende cura"

QuiComo è in caricamento