QuiCentro storico

Ladro ubriaco e molesto: migrante arrestato in piazza San Fedele a Como

E' in possesso di un permesso di soggiorno per motivi umanitari ma alle spalle numerosi precedenti penali

Furto e atteggiamenti molesti all'ora di pranzo nei negozi del centro storico: i poliziotti delle volanti della Questura di Como hanno arrestato intorno alle ore 13 del 12 novembre 2018 un cittadino extracomunitario, originario del Gambia, di 21 anni. Il giovane migrante è entrato dapprima nel negozio Bijou Brigitte di via Luini dove ha afferrato alcune scatole contenenti colane e altri prodotti di biogitteria per poi uscire non curante del richiamo della commessa. 

Successivamente il ragazzo è entrato nel vicino negozio di telefonia Vodafone di piazza San Fedele, a pochi metri di distanza dal primo negozio, e ha creato scompiglio con atteggiamenti molesti. Alle forze dell'ordine sono giunte due distinte richieste di soccorso dai due rispettivi esercizi commerciali ma per gli agenti non è stato difficile capire che il malvivente segnalato era il medesimo. Infatti, giunti alla Vodafone i poliziotti hanno trovato il giovane in vistoso stato di ebbrezza con ancora in mano le confezioni firmate Bijou Brigitte. Sono, quindi, scattate le manette.

Si è scoperto che il ragazzo ha numerosi precedenti penali per furto ma è anche in possesso di un permesso di soggiorno per motivi umanitari. E' stato condannato a 4 mesi di reclusione con pena sospesa. Il ragazzo è tornato subito a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Ruffini, presidente di Moncler a Fontana: "Ridateci i milioni donati per la Fiera"

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Deserto Malpensa: le surreali immagini di un viaggio da Como ad Addis Abeba

  • Valduce, la ragazza sul tetto dell'auto che cerca la mamma

Torna su
QuiComo è in caricamento