Centro storico Via Rezzonico

Ex cinema Embassy, quando il porno era di casa a Como

Ma ebbe anche un passato nobile grazie al cinema di qualità fin dagli anni '50

L'ex cinema Embassy

In molti la ricordano ancora come la sala a luci rosse più celebre di Como. Per molti anni, infatti, l'ex Chiesa del Convento di Sant'Antonio Abate è stato il simbolo cittadino della trasgressione cinefila. Con le sue colorate locandine dai titoli improbabili esposte nella bacheca di via Rezzonico, negli anni '70 l'Embassy  era un frequentatissimo cinema per adulti. Per qualche lustro fu eletto quale rifugio serale dei giovani militari di naja (le reclute del 23° Reggimento Fanteria della Caserma De Cristofori) in cerca di qualche solitaria consolazione. L'Embassy era noto a tutti e tra i suoi clienti più affezionati si potevano annoverare, soprattutto nel pomeriggio, anche molti studenti comaschi che prima o poi dovevano affrontare il goliardico battesimo del cinema per adulti insieme agli amici.

Eppure, quando nel maggio del 1950 nasce il “Circolo del Cinema di Como”, che vede tra i suoi fondatori Morando Morandini, che diverrà celebre critico cinematografico, basti ricordare il suo Morandini, la guida ai film, le proiezioni debuttano proprio all'Araldo di via Rezzonico, in seguito ribattezzato Embassy, che, 25 anni dopo, ospiterà - acconsentendo di mischiare per un giorno alla settimana i film a luci rosse con la rassegna di pellicole di qualità - anche i Mercoledì del Cinema. 

Ricordi di quando il film porno erano  un genere praticamente impossibile da reperire al di fuori delle sale cinematografiche. Ma dietro l'angolo di quei decenni erano in arrivo le prime televisioni private con la loro programmazione notturna, allora molto libera e gratuita, e soprattutto la diffusione di massa delle cassette vhs, che vissero il loro periodo d'oro negli anni '90, quando Internet era ancora una chimera. 

Oggi il cinema, di propietà privata, è in fase di manuntenzione esterna e le sue condizioni architettoniche, come si può vedere nella gallery, non sono delle migliori. Nostalgia di quegli anni in cui mescolare sacro e profano non era peccato? Forse sì.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex cinema Embassy, quando il porno era di casa a Como

QuiComo è in caricamento